CONTINUA LA LOTTA!

Venerdì 19 gennaio

SCIOPERO di 24 ore dell’intero comparto aeroportuale

SEA, AIRPORT,

AVIAPARTNER, ATA, AGS

LINATE E MALPENSA

  • PER IL RISPETTO DEL CONTRATTO NAZIONALE SUL CALCOLO DELLE MAGGIORA
  • CONTRO GLI ACCORDI CAPESTRO NON VOLUTI DAI LAVORATORI;
  • PER PREMI AZIENDALI IN BUSTA PAGA;
  • PER LA RIAPERTURA DELLA MENSA A LINATE;
  • IN DIFESA DELLA BUSTA PAGA DEI LAVORATORI PART-TIME;
  • PER UNA CLAUSOLA SOCIALE DI SITO CHE GARANTISCA I DIRITTI ACQUISITI;
  • IN DIFESA DEL DIRITTO DI SCIOPERO MINACCIATO DALLE AZIENDE CON I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI;
  • IN DIFESA DEI LAVORATORI DI ALITALIA;

CUB Trasporti

 

ACCORDO SICUREZZA SEA:

PRESENTATA LA CAUSA CONTRO LA DIREZIONE

Nei giorni scorsi, la nostra organizzazione ha presentato la causa ex art 28 statuto dei lavoratori, contro la Sea.

Con questo ricorso chiediamo al Giudice del Lavoro di accertare l’antisindacalità della Sea spa, consistita nell’aver estromesso volutamente tutte le rsu dagli incontri, dopo la contrarietà manifestata dalle nostre rsu, sia nei primi incontri che anche nelle assemblee dei lavoratori.

Ne consegue che anche a fronte della mancato convocazione del referendum richiesto da oltre il 30% dei lavoratori, l’accordo 30/10/2017, non può essere applicato a tutti i lavoratori non iscritti alle ooss firmatarie ed in particolare a quelli che hanno espressamente comunicato la loro contrarietà.

Leggi tutto...

 

RISANARE ALITALIA È POSSIBILE:

ECCO PERCHÈ IL BILANCIO DEL 2016 NON È STATO PUBBLICATO

RIDIMENSIONARE, SMEMBRARE, VENDERE, LICENZIARE, TAGLIARE SALARI E DIRITTI

ECCO LA VERITÀ SUL CONTO ECONOMICO AZ 2016:

ENORMI GLI EXTRACOSTI SUL CARBURANTE, MANUTENZIONI, LEASING FLOTTA, HANDLING E SPESE DI VENDITA

Leggi tutto...

 

COMUNICATO FALLIMENTO ATA!

A seguito della decisione del Curatore Fallimentare del Tribunale di Roma, che non volendo collaborare, anziché trasmettere lui i dati relativi ai lavoratori che debbono recuperare dall’INPS, il Tfr del Fondo Tesoreria, come da prassi in questi casi, siamo costretti ad attivare noi la procedura.

Abbiamo già provveduto come sindacato ad inoltrato all’Inps richiesta formale ricevendo questa comunicazione: A seguito di segnalazione, la sede Inps competente per azienda, dovrà operare come da messaggio 2837/2014. I dipendenti, poi, porteranno presso la loro sede territoriale la documentazione per la liquidazione (tra cui il mod. FTES04 scaricabile dal sito).

Pertanto, ogni lavoratore deve compilare il modello MV34, che alleghiamo, deve farlo timbrare dalla Banca o dalla Posta a cui vuole far accreditare il suo Tfr e consegnarlo all’Inps di residenza, così da accelerare i tempi di erogazione del TFR.

Inoltre a fine anno, con un ulteriore accordo firmato dai soliti sindacati, la proprietà ha comunicato il cambiamento del nome societario attraverso anche un ulteriore ricapitolazione 1.160.000 euro versati su un totale di 10.000.000.

Dall’1/1/2018 tutti i lavoratori passeranno alle medesime condizioni alle dipendenze di Ata Airports spa, senza che però la nuova società (si fa per dire) si prende carico di tutto il periodo di gestione Wfs, con le relative perdite salariali e normative dei lavoratori.

2/1/2018

 

GENTILONI, CALENDA E DELRIO, ACCELERANO SULLA VENDITA DI ALITALIA:

GUBITOSI&Co PREPARANO LA MATTANZA E IL RIDIMENSIONAMENTO

E’ inaccettabile l’opacità e l’insipienza che sono calate sull’intera vicenda della liquidazione di una delle più importanti aziende del Paese: il Governo pretende di attuare, nei tempi più rapidi possibili, lo smembramento e la vendita di Alitalia (vedi il Messaggero 24 e 27.12.2017, Corriere della Sera 27 e 28.12.2017 oltre ad altre pubblicazioni su quotidiani mainstream e non solo!).

Leggi tutto...

 

NO AL METODO RYANAIR IN AIRPORT HANDLING

GRAVISSIMO ATTO INTIMIDATORIO MESSO IN ATTO DAI RESPONSABILI DI AIRPORT HANDLING

Venerdì scorso c’è stato lo sciopero di 24 ore indetto da Cub Trasporti per il comparto del trasporto aereo e come consuetudine Airport Handling ha comandato in servizio un congruo numero di lavoratori di tutti i reparti nonostante non fossero stati individuati, da parte di Enac, voli da garantire.

Leggi tutto...

 
Chi è online
 87 visitatori online