A LINATE E MALPENSA SI DEVE CAMBIARE!

La vicenda Sea di questi mesi, dimostra che non esiste nessuna democrazia sul posto di lavoro. Tutte le altre organizzazioni sindacali, il 15 luglio hanno ritenuto validi gli stessi accordi bocciati dal referendum, non tenendo conto del parere dei lavoratori.

VOGLIONO CHE TUTTO CONTINUI COME PRIMA!

 

Con il cambio di società da Sea h. a Airport h., dimostra che per azienda e organizzazioni sindacali, nulla è cambiato.

-- Decine di personaggi in perenne permesso sindacale al momento della consegna delle lettere di assunzione;

-- Elaborazione delle liste dei lavoratori da trasferire senza nessun controllo da parte della cub trasporti;

-- Incontri preparatori delle varie procedure senza la convocazione dei delegati contrari agli accordi;

PER SEA, CHI NON E’ D’ACCORDO CON LORO, NON DEVE SAPERE NULLA, NON DEVE POTER CONTROLLARE IL SUO OPERATO E NON DEVE AVERE NESSUN DIRITTO SINDACALE.

Tutto questo viene fatto senza il consenso della maggioranza dei lavoratori, dopo aver ritenuto validi gli accordi per una raccolta di firme, che non hanno prodotto in nessuna sede e dopo aver cancellato velocemente le assemblee dei lavoratori.

VOGLIONO FAR PASSARE LA LOGICA, CHE LORO COMANDANO E NON SI PUO’ FAR NULLA!

CHE I SINDACATI CHE ACCETTANO E FIRMANO QUANTO VUOLE SEA, HANNO I DIRITTI E LE PREROGATIVE SINDACALI, GLI ALTRI NULLA!

LA CUB TRASPORTI HA DECISO DI COMBATTERE QUESTA SITUAZIONE:

  • Non firmando gli accordi capestro.
  • Mettendo la propria organizzazione contro le discriminazioni e dei tagli salariali.

Tutta la struttura della nostra organizzazione sindacale è interamente e unicamente autofinanziata dai lavoratori stessi, attraverso l’iscrizione ed i contributi ottenuti dalle vertenze e dai servizi da noi praticati per i lavoratori.

COSTRUIAMO ASSIEME UNA STRUTTURA SINDACALE AUTONOMA E AUTOFINANZIATA DAI LAVORATORI.

ISCRIVITI ALLA CUB TRASPORTI