CARGO MALPENSA MLE-COROS:

QUESTE COSE NON DEVONO Più SUCCEDERE!

Da alcuni mesi, il clima all’interno del magazzino Mle di Malpensa, per responsabilità di alcuni personaggi aziendali, che si vogliono far belli sulla pelle dei lavoratori, era diventato teso e insopportabile.

  • Responsabili della committente che insultano e offendono pubblicamente lavoratori e responsabile della coop. Coros.
  • Pressioni e intimidazioni di tutti i tipi nei confronti dei lavoratori.
  • Decine di contestazioni assurde e immotivate, al solo scopo di punire e umiliare lavoratori di Coros e Mle.
  • Assunzione sempre maggiore di lavoratori precari, tenuti in forza per anni e poi lasciati a casa. (solo in coros sono oltre 130).
  • Creazione di strutture gerarchiche nella coop Coros, per poi tra qualche mese ridurre il personale in Mle.

Una situazione di pressioni e intimidazioni nei confronti dei lavoratori Mle e Coros, creato da personaggi della committente, al solo scopo di dividere e poi costringere tutti a lavorare di più e ad abbandonare il sindacato.

CONTRO QUESTE FIGURE AZIENDALI, LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE HA DA SUBITO ATTIVATO LA PREFETTURA DI VARESE E PROGRAMMATO UNO SCIOPERO PER IL 13 APRILE.

A seguito di ciò nei giorni scorsi la quasi totalità delle contestazioni è stata cancellata e giovedì prossimo ci sarà un ulteriore incontro per discutere dei vari problemi, tra cui quello dell’assunzione dei precari.

6/4/2018