SETTIMALOGISTICA: accordi, vertenze e volantini

Cargo Malpensa:

ACCORDO CON COOP MED PER IL PAGAMENTO MENSILITA' DICEMBRE

2013-01-24 acc med buste.PDF

 

CARGO MALPENSA:
LA COOP MED NELL’APPALTO MLE, NON PAGA INTERAMENTE GLI STIPENDI!

Nonostante i rassicuranti comunicati aziendali, ieri gli oltre 200 lavoratori della coop Med, non hanno ricevuto interamente le loro spettanze. Oltre a non aver consegnato i cedolini degli stipendi, ed aver pagato quasi tutti i lavoratori con assegno anziché con il bonifico bancario, parecchi lavoratori si sono visti consegnare assegni da meno di 500 euro nonostante abbiano lavorato oltre 170 ore nel mese di dicembre.

 

Cargo Malpensa:

CESSATA MATERIA DEL CONTENDERE!

 

Il Tribunale Ordinario di Busto A. Giudici, Radici, Morosi e Guantario, nello scioglimento della riserva, sul reclamo proposto dalla coop Med, operante nell’appalto di Mle di Malpensa, contro 8 lavoratori riammessi in servizio dal giudice La Russa, ha dichiarato “cessata la materia del contendere”.

Avendo infatti Med assunto gli otto lavoratori, dopo l’ordinanza del giudice La Russa, a tempo indeterminato e senza nessun riferimento relativo alla causa in corso, il procedimento giudiziario è da ritenersi finito.

Dopo sei mesi dal cambio di appalto, voluto da Mle con il solo scopo di escludere i lavoratori più combattivi, iscritti alla cub trasporti e peggiorare le condizioni di lavoro di tutti i lavoratori, con la conferma del reintegro degli 8 lavoratori, ora si apre la strada anche per gli altri lavoratori esclusi e per riportare le condizioni normative ed economiche precedenti all’arrivo di Med.

 

CARGO MALPENSA:   Il 18 giugno scorso, al Cargo di Malpensa nell'appalto di Mle la coop Incontro fu sostituita dalla coop Med.
dei 190 lavoratori solo 140 furono riassunti, con tutte le rsa ed attivisti della cub trasporti eclusi.

Ieri dopo la sentenza del Giudice di Busto A. i primi 7 lavoratori sono rientrati al loro posto.

 

lotta al cargocargo malpensa:

reintegrati al lavoro 8 lavoratori

Il tribunale di Busto Arsizio, con ordinanza cautelare emessa oggi 17 ottobre 2012, ha accolto la domanda di 8 lavoratori già dipendenti della coop. Incontro che in occasione del cambio di appalto del giugno scorso tra la Coop incontro e al Coop. Med erano stati esclusi dal passaggio al nuovo datore di lavoro.

Si trattava peraltro dei tre delegati della CUB Trasporti e di altri 5 lavoratori tra quelli più in vista nelle lotte che in questi anni la Cub ha portato avanti, nella sedime aeroportuale di Malpensa,  per combattere la precarizzazione, il lavoro nero e il continuo peggioramento delle condizioni di lavoro e che per questo erano stati discriminati ed esclusi anche perché invisi alla committente MLE.

La Cub è particolarmente contenta di questo risultato che, sia pure emesso in fase cautelare e quindi ancora soggetto al giudizio di merito, non solo fa giustizia di una odiosa situazione di discriminazione a danno  dei lavoratori più attivi sul piano sindacale ma, riconoscendo nel passaggio tra le due cooperative un vero e proprio trasferimento d'azienda, costituisce anche un precedente importante in un momento in cui le clausole sociali vengono messe in discussione dai datori di lavoro interessati a farsi concorrenza speculando sulla riduzione del costo del lavoro.

2012-10-17 sent Mle-Med Cargo.pdf

 
Altri articoli...