SETTIMALOGISTICA: accordi, vertenze e volantini

CARGO MALPENSA:

Fanno apposta!

Dopo l’ennesimo passaggio d’appalto, dalla coop Med alla coop Coros, continuano gli ammanchi e le decurtazioni salariali per chi opera nell’appalto di Mle-Argol.
Festività non pagate, maggiorazioni non pagate o pagate parzialmente, lavoro straordinario non segnato nelle ore delle buste e non retribuito regolarmente, ore mancanti, livello non riconosciuto con gli arretrati, ecc. ecc.

Nella sostanza, non c’è una busta paga giusta.

Tutte hanno dei soldi in meno.!

 

 

cargo Malpensa:

COMUNICATO AI LAVORATORI COROS

 

Ad oltre un mese e mezzo dal cambio d’appalto tra la coop Med e la coop Coros, nessuno degli annosi problemi che i lavoratori hanno è stato affrontato.

 

Mle - Logitec e lavoro precario in CARGO City:

ORA BASTA !!!

 

Per il terzo anno consecutivo MLE mette a rischio…..….se stessa!!!

 

E’ francamente difficile comprendere tale “ossessione” che pervade MLE ogni “mezza estate”, se non scomodando la categoria del “masochismo”.

 

Così come, per il secondo anno consecutivo, Logitec, affidataria della commessa, subappalta il lavoro a cooperative prive di qualsiasi esperienza nel settore.

 

Naturalmente tutto ciò genera instabilità, precarietà e disamore per il lavoro con ricadute negative che si cerca di scaricare sui lavoratori (non solo della cooperativa, come si è visto nel recente passato).

 

Quest’anno, Coros (che non è il nome di un dio greco), l’ultima cooperativa paracadutata da Roma, attivando una “fertile” creatività, è giunta a proporre: riduzione organica senza ammortizzatori (praticamente licenziamenti in tronco), non rispetto dell’inquadramento previsto dal CCNL, non pagamento dei primi tre giorni di carenza malattia, non pagamento della pausa, e altre misure tanto odiose quanto inefficaci per il miglioramento del processo produttivo.

 

Non vi è dubbio che i lavoratori risponderanno con efficacia e con la comprovata certezza di ripristinare le condizioni di diritto contrattuale (nonostante la noia di ripetersi….).

 

Ora occorre un definitivo BASTA a questo impazzimento!

 

I lavoratori costringeranno MLE a ritrovare, se qualche barlume è rimasto, qualche elemento di ragione.

 

Il conflitto, che inevitabilmente si apre, può trovare soluzione positiva solo di fronte ad un accordo che veda MLE misurarsi nel merito così come fanno aziende normali, guidate da un Management normale (magari con un protagonismo attivo della proprietà che a tutt’oggi è colpevolmente assente).

 

Il lavoro in CARGO City c’è ed è destinato a crescere quantitativamente e qualitativamente (così come confermato anche dagli ultimi dati di rilevamento).

 

Questo atteggiamento rinunciatario nuoce alla stessa azienda.

 

Tocca a MLE scegliere!!!

 

29 luglio 2013

 

Filt Cgil - Fit Cisl - Uiltrasporti - Cub Trasporti - Flai TS

 

cargo mle Malpensa:

Comunicato coop Med

La società consortile Logitec, titolare dell’appalto per la movimentazione delle merci presso il sito MLE dell’aeroporto di Malpensa, con lettera di convocazione presso Assologistica per il giorno 29 luglio 2013, ci informa che provvederà ad operare un cambio di gestione al proprio interno affidando con decorrenza 01/08/2013 le attività alla COROS società Cooperativa a r.l. con sede legale in Roma.

FILT, CUB e FLAI confermano il giudizio, più volte ribadito, su tali modalità di affido di lavoro che rischiano di riaprire conflitti che nell’attuale fase non giovano ad alcuno: in modo particolare al Committente.

In ogni caso la posizione che contraddistinguerà le OO.SS al tavolo negoziale non potrà che basarsi sul principio elementare di difendere, nella fase di passaggio, la totalità degli organici che oggi fanno capo alla Coop. Med.

Ciò non toglie la disponibilità, che anzi viene ribadita e rivendicata, di attivare con il nuovo entrante un intenso negoziato volto a definire e condividere l’insieme delle questioni che regolano l’attività lavorativa nel sito.

Sull’esito dell’incontro, nel rammentare che tuttora sono attive le procedure di raffreddamento, le OO.SS. terranno le seguenti assemblee retribuite:

Martedì 30 luglio 2013

dalle ore 13.00 alle ore 14.00 per il 2° turno
dalle ore 14.00 alle ore 15.00 per il 1° turno
dalle ore 21.00 alle ore 22.00 per il 3° turno

Aeroporto Malpensa, 24 luglio 2013

Filt Cgil                 Cub Trasporti         Flai Ta

 

MLE, LOGITEC E MED rispondono di tutte le spettanze dei lavoratori!

Il 15 luglio scorso, il tribunale di Busto Arsizio ha condannato MLE spa, in solido con Logitec e la Coop MED, a pagare lo stipendio di un dipendente della Cooperativa Med che inspiegabilmente non lo aveva ricevuto.

Pur essendo una pronuncia in sede monitoria (decreto ingiuntivo) è importante, perché ribadisce  il principio che chi commissiona il lavoro risponde direttamente delle retribuzioni maturate dai lavoratori nell'ambito dell'appalto in cui questi prestano attività.

E il caso non è isolato perché molti lavoratori che sono ancora in forza (ed anche alcuni che hanno cessato il rapporto) alla Coop Med ci hanno segnalato di essere creditori di retribuzioni e TFR arretrati, di differenze retributive come il livello, ed anche per questi lavoratori i servizi legali della CUB trasporti, stanno predisponendo le azioni necessarie per la ottenere i pagamenti ancora dovuti.

Continua quindi da parte nostra, la raccolta delle firme di tutti i lavoratori che devono avere il tfr e gli stipendi arretrati, ed anche di chi sono inquadrati ingiustamente al 6° livello.

A differenza di altri, noi riteniamo che sia giusto chiamare in causa anche Mle, e non solo Med e Logitec, anche per evitare di trovarci nella situazione già vista con Airservice e Incontro che dichiarano fallimento appena vengono estromessi da Malpensa.

 
Altri articoli...