SEA: accordi, vertenze e volantini

18 gennaio 2014
dalla 12.00 alle 16.00
SCIOPERO
di tutti i dipendenti SEA spa e SEA Handling spa  di Linate e Malpensa

• Contro le discriminazioni di Sea
• Contro gli accordi del 4-11-2013
• In difesa di tutti i posti di lavoro
• In difesa dei salari e dei diritti acquisiti


Invitiamo tutti i lavoratori allo sciopero.
Invitiamo tutti i lavoratori comandati in servizio, ad attenersi ai soli voli comunicati da Enac.

voli da garantire sciopero 18-01-14 .pdf

 

Spett.le Commissione di Garanzia Fax 06/94539680
Spett.le Osservatorio sullo Sciopero Fax 06/44234159                                                        
e. p.c.
Spett.le SEA Spa e SEA Handling S.p.A. Fax 02/74864019
Spett.le Comune di Milano Fax 02/88450007
Prefettura di Milano Fax 02/77584117 
Prefettura di Varese Fax0332/801666                                                                 

Oggetto: Indizione sciopero di 4 ore dalla ore 12.00 alle 16.00 del 18 gennaio 2014

In riferimento all’oggetto, la tematica è riconducibile alla vertenza SEA Handling spa LIN/MXP e alle possibili ricadute occupazionali/normative sui lavoratori SEA SPA e SEA HANDLING SPA a seguito del provvedimento amministrativo sanzionatorio della UE, anche in vista di un fallimento pilotato della Sea Handling.

Distinti saluti

Malpensa 30 dicembre 2013

CUB TRASPORTI

 

Spett.  Sea e Sea Handling
fax. 02-74864019-29
All’attenzione dott. Crespi

Oggetto: Cigs Sea Handling

Con la presente siamo a comunicarvi la nostra decisione di non aderire alla bozza di accordo da voi propostaci per la cassa integrazione di Sea Handling.
Riteniamo che non ci siano i presupposti per accettare una cigs per cessazione di attività di Sea Handling, che tra l’altro dovrebbe avvenire tra sei mesi.
Accettare a priori tale eventualità, vi consentirebbe di non ricollocare tutto il personale attualmente in forza presso Sea Handling, nella nuova società, con la conseguenza di creare esuberi, che sarebbero posti a zero ore senza nessuna possibilità di ricollocazione, che poi obbligatoriamente sarebbero costretti ad accettare offerte di incentivazioni all’esodo.
Distinti saluti,
16/12/2013

 

Cub trasporti

 

 

Comunicato cigs 2014 Sea Handling

Facci sapere il tuo parere.

 

Leggi tutto...

 

LA COMMISSIONE DI GARANZIA SULLO SCIOPERO, BOCCIA LA SEA!

Leggi tutto...

 

Comunicato ai lavoratori Sea spa e Sea Handling:

SEA PENSA DI INTIMIDIRE CHI NON CONDIVIDE LE SUE SCELTE!

Continua l’attività antisindacale della direzione aziendale.
Sea all’incontro previsto per oggi non ha convocato né la nostra organizzazione, né le rsu della cub trasporti.

Leggi tutto...

 

Trasporti: comparto aereo, Cub conferma sciopero

(ANSA) - MILANO, 21 NOV - La Cub-Trasporti conferma lo sciopero nazionale del comparto aereo-aeroportuale-indotto proclamato per l'intero giornata di domani. L'astensione dal lavoro - spiega il sindacato di base in una nota - è indetta contro i licenziamenti, la precarietà, i tagli salariali, il peggioramento normativo, le privatizzazioni e l'abbattimento delle tutele della salute e della sicurezza dei lavoratori.

 

Leggi tutto...

 

Spett. Sea spa e Sea Handling

Fax.02/74864019
e p.c. 
Spett. Commissione di Garanzia
Fax.06/94539680
Spett. Osservatorio sullo Sciopero
Fax.06/44234159

Oggetto: Prosegue l’attività antisindacale di Sea spa e di Sea Handling spa

 

Leggi tutto...

 

22 Novembre 2013
SCIOPERO DI 24 ORE

di tutti i dipendenti SEA spa e SEA Handling spa  di Linate e Malpensa
Fasce orarie da garantire 07.00-10.00 e 18.00-21.00

Contro gli accordi del 4-11-2013
• In difesa di tutti i posti di lavoro
• In difesa dei salari e dei diritti acquisiti

Invitiamo tutti i lavoratori allo sciopero.
Invitiamo tutti i lavoratori comandati in servizio, ad attenersi ai soli voli comunicati da Enac e affissi alle bacheche.
“la Commissione ritiene che i lavoratori che compongono il presidio in caso di sciopero siano tenuti ad assicurare i servizi individuati all’art.1 dell’accordo sottoscritto il 17 ottobre 1990 (recepito in D.M. del 7 novembre 1990), nonché tutte le attività direttamente o indirettamente strumentali all’erogazione dei suddetti servizi.” Commissione di garanzia scioperi 14/10/2004.

ELENCO VOLI SCIOPERO 22.11.2013 .pdf

 

Milano, 15 novembre 2013

 Spett. SEA spa e SEA HANDLING SpA Fax 02/74864019

Att.ne: Massimiliano Crespi

e p.c.

Spett. Commissione di Garanzia Fax 06/94539680

Oggetto: Diffida a perpetrare comportamento antisindacale e intimidazioni nei confronti dei lavoratori che hanno scioperato il 18.10.2013

 

Leggi tutto...

 

SEA:

FIRMATA UNA CAMBIALE IN BIANCO!

Il 4 novembre, cgil-cisl-uil-ugl-flai, con la maggioranza delle rsu hanno siglato 3 accordi. Questi accordi si collocano nella strada già intrapresa dagli accordi del 2002 del 2008 e del 2011, ma questa volta non saranno solo lacrime e sangue, perché i sacrifici imposti ai lavoratori non sono garanzia di salvaguardia di tutti i posti di lavoro.

 

Leggi tutto...

 

ASSEMBLEE RETRIBUITE DI TUTTI I LAVORATORI

SEA SPA E SEA HANDLING SPA

MALPENSA IL GIORNO 07/11/2013 DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:00

PRESSO LA MENSA DEL TERMINAL 1

LINATE IL GIORNO 12/11/2013 DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:00

PRESSO LA MENSA AZIENDALE

ORDINE DEL GIORNO

RESOCONTO INCONTRO 4 NOVEMBRE

PREPARAZIONE ALLO SCIOPERO DEL 22 NOVEMBRE 2013

VARIE ED EVENTUALI

 

ACCORDO SEA:

SACRIFICI PER TUTTI I LAVORATORI, SENZA NESSUN CAMBIAMENTO DA PARTE DELLE GERARCHIE AZIENDALI, E SENZA LA GARANZIA DELLA SALVAGUARDIA DI TUTTI I POSTI DI LAVORO.


Ieri 4 novembre 2013 si sono incontrate a Linate tutte le oo.ss., tranne la Cub-trasporti esclusa dalla trattativa, le rsu e l’azienda, per siglare gli accordi sulla situazione di Sea handling.
Il documento firmato ieri si colloca nella strada già intrapresa con gli accordi del 2002 del 2008 e del 2011 ma questa volta non saranno solo lacrime e sangue, perché i sacrifici proposti ai lavoratori non sono garanzia di salvaguardia di TUTTI i posti di lavoro.
Quanto firmato ieri è ‘’una cambiale in bianco’’ firmata dai sindacati confederali a Sea, è una scatola vuota che Sea riempirà a proprio piacimento, sarà il documento che permette all’azienda di dimostrare che negli aeroporti milanesi ha il consenso dei lavoratori per procedere alla sostituzione di Sea H con la newco AIRPORT H.
Cub trasporti dice ‘’NO’’ a QUESTO ACCORDO DI ‘’CALVARIO’’, la salvaguardia ti TUTTI i posti di lavoro deve essere la condizione essenziale da cui partire.
La cub trasporti invita tutti i lavoratori a bocciare l’accordo e chiama alla mobilitazione con lo sciopero del 22 novembre.

2013-11-04 acc di calvario sea.PDF

2013-11-04 acc cigs sea h.PDF

2013-11-04 acc cigs sea spa.PDF

 

Spett.le Commissione di Garanzia Fax 06/94539680
Spett.le Osservatorio sullo Sciopero Fax 06/44234159
                                                        
e. p.c.
Spett.le SEA Spa e SEA Handling S.p.A. Fax 02/74864019
Spett.le Comune di Milano Fax 02/88450007
Prefettura di Milano Fax 02/77584117 
Prefettura di Varese Fax 0332/801666                                                        


Oggetto: Indizione sciopero di 24 ore del 22 novembre 2013


A seguito della procedura di raffreddamento ultimata in Prefettura di Milano il 29 luglio, ed allo sciopero proclamato il 18/10, la scrivente OOSS, dichiara lo sciopero di tutto il personale Sea spa e Sea Handling spa, per il giorno 22 novembre dalle ore 00.00 alle ore 23.59, sulle tematiche della vertenza SEA, inerenti alla sua privatizzazione con le conseguenti ricadute occupazionali/normative, anche a seguito del provvedimento amministrativo della UE nei confronti di Sea Handling.

22 ottobre 2013

Cub Trasporti

 

SEA:

Un buon sciopero

Venerdì 18 ottobre, nonostante il consueto altissimo numero di comandati in servizio, nonostante i soliti crumiri, nonostante le minacce dei vari capi che a un certo punto hanno sostituito il personale mancante, nonostante tutto e tutti noi lavoratori abbiamo dato una prova di coraggio ed in alcuni reparti lo sciopero è stato un successo!

Leggi tutto...

 

BASTA!                   

Tutte le scuse sono buone per fregare i lavoratori. 

Nel silenzio delle istituzioni e nell’immobilismo del sindacato confederale, negli aeroporti italiani si sta consumando la sistematica mattanza della categoria. Vertenza-dopo-vertenza i lavoratori del trasporto aereo, in nome delle liberalizzazioni e privatizzazioni, subiscono una vera e propria aggressione.

L’occupazione, i salari, i diritti, la precarizzazione, la sicurezza sul lavoro sono gli obiettivi di una “ristrutturazione” che non punta a rilanciare il settore ma solo a colpire di più i lavoratori. 

La crisi è una scusa insostenibile: gli indici di traffico passeggeri e merci da/per il nostro paese rivelano un settore florido ed in continua espansione, su cui si concentrano gli appetiti degli speculatori che fiutano l’affare. La torta del trasporto aereo fa gola a molti. 

SEA, GROUNDCARE, ATA, AVIAPARTNER, ALITALIA, GIACCHIERI, DUTY FREE, ARGOL, SODEXO, NAS, PULIZIE, ESERCIZI COMMERCIALI, WINDJET, MERIDIANA, BLUE PANORAMA, ECC.

Tutti impegnati a ridurre i salari

Tutti impegnati a negare ogni diritto

Tutti impegnati a sfruttare di più i lavoratori 

Venerdì 18 ottobre 2013

SCIOPERO GENERALE

di tutti i lavoratori di Malpensa e Linate

dalle ore 00,01 alle ore 23,59,  ad esclusione delle fasce garantite per i settori operativi e per tutta la giornata per i settori amministrativi non legati all’operatività degli aeromobili passeggeri.

 

Roma,  15 Ottobre 2013        Comunicazione via fax. alla Commissione di Garanzia

Oggetto:  Richiesta di intervento nei confronti di Sea e Sea Handling. 

La scrivente O/S, richiede un intervento della Spett.le Commissione di Garanzia in ordine al comportamento delle società Sea e Sea Handling relativamente alla definizione dei contingenti di personale comandato in servizio in occasione dello sciopero generale del 18.10.2013.

Infatti, si sottolinea che le società citate, anche in questa occasione, hanno definito i contingenti di personale suddetti senza alcuna commisurazione con le attività da garantire, convocando le OO.SS. proclamanti lo sciopero in questione il giorno 11.10.2013 alle ore 18, mentre il l’Enac ha reso pubblico sul proprio sito l’elenco dei voli da garantire nella mattinata del giorno 14.10.2013.

Resta inoltre evidente come la quantità di personale comandato, oltre a superare i limiti massimi previsti dalla legge (vedi allegato 1), nei fatti risulta oltremodo esorbitante se commisurato alle effettive attività da garantire, così come definite nell’elenco dei voli pubblicato dall’Enac (vedi allegato 2).

In particolare si evidenzia che per il 18.10.2013 all’aeroporto di Linate i voli da garantire, oltre all’esiguo numero previsto nell’elenco edito dall’Enac al punto B, D paragrafo 1 e 2,  E, nonché nella nota finale dell’Enac stesso (riferita a merci deperibili, animali vivi, ecc), siano soltanto 3 mentre la Sea e la Sea Handling hanno comandato complessivamente 285 dipendenti su 582 dichiarati in servizio.

Analogamente, si notifica che per il 18.10.2013 all’aeroporto di Malpensa, i voli da garantire, oltre all’esiguo numero previsto nell’elenco edito dall’Enac al punto B, D paragrafo 1 e 2,  E, nonché nella nota finale dell’Enac stesso (riferita a merci deperibili, animali vivi, ecc), siano soltanto 22, e la Sea Handling hanno comandato complessivamente 568 dipendenti su  1370 dichiarati essere previsti in servizio.

Inoltre, si rende noto che le società Sea e Sea Handling, forzando l’invito della Commissione di Garanzia del 2.10.2013 ad indicare i nominativi dei lavoratori comandati almeno 5 giorni prima dello sciopero, durante l’incontro del giorno 11.10.2013 si sono limitate solo a leggere ai rappresentanti sindacali presenti alla convocazione, l’elenco del personale suddetto, rifiutandosi di rilasciare alcuna documentazione relativa ai citati contingenti.

Infine, si sottolinea che tale documentazione, a tutt’oggi (a 2 giorni e mezzo dall’inizio dello sciopero), non è stata affissa neppure nelle bacheche aziendali della Sea e Sea Handling in ambedue gli aeroporti di Linate e Malpensa, impedendo così che i dipendenti degli aeroporti in questione siano informati delle disposizioni aziendali. A quanto pare, le società citate si riservano di contattare individualmente e solo a ridosso dello sciopero stesso.

In attesa di un cortese riscontro, restando disponibili per ulteriori chiarimenti e/o approfondimenti, inviamo                          

Distinti Saluti                                                                                                la Cub Trasporti

Elenco Voli Garantiti SCIOPERO GENERALE 18ottobre2013.pdf

 

Invito della commissione di garanzia alla Sea:

DEVE APPLICARE LE NORME PREVISTE IN CASO DI SCIOPERO!

2013-10-02 lett Commiss di Garanzia sciopero a sea .pdf

Le numerose richieste di intervento alla Commissione di Garanzia,  presentate dalla Cub Trasporti, sul comportamento della Sea in occasione degli scioperi del 29 maggio e 14  giugno scorsi, hanno avuto il loro parziale effetto.

Leggi tutto...

 

Gentili Signori,

il prossimo 14 ottobre, presso la Prefettura di Milano, una delegazione di Senatori membri della Commissione Politiche dell’Unione europea del Senato, guidata dal suo Presidente, Senatore Vannino Chiti, svolgerà una serie di audizioni dei principali protagonisti dell’annosa vicenda SEA.

Lo scopo di tali audizioni informali è di acquisire informazioni utili per il lavoro della Commissione stessa, che ha per competenza, come è noto, l’attività legislativa nelle materie comunitarie, nonché i rapporti con le Istituzioni dell’Unione europea.

Nella mattinata del 14 ottobre, quindi, verranno auditi, separatamente, oltre ai vertici delle società SEA e F2I, al Sindaco di Milano ed al Presidente della regione Lombardia, anche le rappresentanze sindacali più rilevanti.

Vi sarei, pertanto, grato, anche a nome del Presidente Chiti, di avere la Vostra disponibilità all’audizione in argomento, per le ore 11,30, riservandomi di inoltrarVi, quanto prima, la bozza di programma delle audizioni medesime, con la conferma definitiva degli orari.

Rimanendo a Vostra disposizione, per ogni richiesta di chiarimento, invio i miei più cordiali saluti.

Giovanni Baiocchi
Consigliere parlamentare
Capo dell’Ufficio di Segreteria della Commissione Politiche dell’Unione europea
Senato della Repubblica


 

IL GOVERNO CONTRO I LAVORATORI SEA!

Il Consiglio di Stato ha accolto l'appello del governo italiano e ha dunque annullato la sospensiva della sanzione comminata dall'Ue alla Sea spa, per gli aiuti concessi alla controllata Sea Handling.
Una decisione che annulla la sospensiva ottenuta dal Tar nei mesi scorsi. Il ricorso contro la sospensiva disposta dal Tar era stato presentato dal Governo italiano.
Con quest’atto, il Governo è andato contro il Comune di Milano che ha presentato il ricorso al Tar, contro i sindacati e i lavoratori di Sea.

ORA TUTTI AVRANNO LA SCUSA PER RIDURRE LE CONDIZIONI ECONOMICHE E NORMATIVE PER MIGLIAIA DI LAVORATORI.

Con quest’atto, accolto dal Consiglio di Stato, il Governo in sintonia con la sentenza dell’UE, alla fine favorirà la drammatizzazione della situazione, con lo spacchettamento della Sea Handling, con la conseguente precarizzazione dei rapporti di lavoro nei sedimi aeroportuali milanesi.
Domani i vertici Sea, presenteranno ai sindacati il piano di “lacrime e sangue” per i lavoratori Sea.

 

COORDINAMENTO RSU SEA S.p.A.:

COMUNICATO SETTORE AMMINISTRATIVI

Alla fine dello scorso anno SEA ha esposto e divulgato un calendario di programmazione delle ferie e della fruizione delle giornate di cassa integrazione per l’anno 2013 in applicazione a tutto il settore amministrativi.
Il Coordinamento RSU aveva espresso parecchio dissenso sulle modalità adottate, in particolare per le variazioni del calendario 2012, che erano sempre state comunicate sotto data di esecuzione. Inoltre, non abbiamo riscontro dei numeri reali dell’effettivo stato di smaltimento delle ferie e se il calendario della cig subisce variazioni a seconda delle gestioni  delle aree coinvolte.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 08 Dicembre 2014 10:57)

Leggi tutto...

 
Altri articoli...