FONDATA E CORRETTA
LA DENUNCIA DELLA CUB TRASPORTI CONTRO
LE AZIENDE E L’ENAC/DIREZIONI AEROPORTUALI
PER QUANTO ACCADUTO IN OCCASIONE DEGLI SCIOPERI A MALPENSA E LINATE DEL 17.12.2010 E 21.1.2011

 

Il 1 Febbraio u.s., finalmente, la Commissione di Garanzia si è pronunciata confermando quanto aveva sostenuto la Cub Trasporti nella lettera/esposto sul comportamento sia dell’Enac/Direzioni Aeroportuali sia della Sea, Sea Handling e Aviapartner in occasione degli scioperi, proclamati per il 17.12.2010 e 21.1.2011, dei lavoratori degli aeroporti di Linate e Malpensa.

In occasione dei citati scioperi le suddette società aeroportuali, nonostante la mancata pubblicazione da parte dell’Enac/Direzioni Aeroportuali di Lin e Mxp della lista dei voli da garantire, avevano definito le comandate ordinando in servizio un contingente di personale oltre ogni limite sancito dalla normativa, peraltro pubblicando tale disposizione senza convocare la Cub Trasporti nonchè a ridosso dell’effettuazione della mobilitazione, ignorando i limiti stabiliti sia dalle Leggi 146/90 e 83/00 sia dalla Regolamentazione Provvisoria del 2001.

Con la delibera del 1 febbraio u.s., pertanto, la Commissione di Garanzia ha fatto luce sul comportamento antisindacale che la Cub Trasporti e i lavoratori hanno subito in occasione degli ultimi scioperi (…e non solo!), quando le aziende interessate hanno adottato “trucchi e raggiri” pur di sabotare la legittima protesta e danneggiare l’immagine della nostra O.S.: UN ATTEGGIAMENTO INACCETTABILE ED ODIOSO CHE NON SARÀ PIÙ TOLLERATO.

La Cub Trasporti, pertanto, diffidando le aziende a reiterare il suddetto comportamento messo in atto il 17.12.2010 da Sea, Sea Handling e Aviapartner ed il 21.1.2011 da Sea e Sea Handling, nonché diffidando l’Enac/Direzioni Aeroportuali a pubblicare la lista dei voli tempestivamente, consentendo alle parti la definizione/discussione dei contingenti di personale da comandare entro e non oltre i 5 giorni dall’effettuazione della mobilitazione.

La Cub Trasporti oltre a vigilare sul rispetto di quanto ribadito dalla Commissione di Garanzia si attiverà, in particolare, per verificare che:
o nei settori operativi ove si applica la L.146/90 e la L.83/00 il contingente di personale comandato non superi i limiti previsti dalla normativa;
o il personale comandato in servizio non subisca minacce e ritorsioni nel caso si rifiuti di effettuare servizi connessi ai voli non previsti nella lista dell’Enac/Direzioni Aeroportuali
.