Lonate Pozzolo
In centinaia in marcia sotto la luna

Partecipazione massiccia alla manifestazione contro la terza pista dell'aeroporto di Malpensa: tanti cittadini di Lonate, ma anche di Varese, Magenta e dei comuni piemontesi
Il popolo di via Gaggio si rimette in marcia, una marcia determinata ma dolce, nel tepore di una sera d’estate, con la luna che fa capolino tra le nubi basse. Trecento, forse quattrocento le persone che hanno risposto al richiamo del comitato per una camminata serale attraverso il bosco, per far sentire ancora una volta la voce di chi non vuole la terza pista. «Perché cominciamo a dare fastidio e qualcuno ha iniziato a dire che diciamo menzogne» dice Walter Girardi, uno dei promotori del comitato Viva Via Gaggio. Quello che si mette in marcia è un popolo festoso, composito, fatto in gran parte di lonatesi, di famiglie intere e di bambini che si rincorrono lungo il serpentone che attraversa il bosco. Ma ci sono anche persone di Varese, di Gallarate, di Magenta e dell’alto milanese, di Arsago e Somma Lombardo, della sponda piemontese. Ci sono gli amministratori locali, quelli lonatesi, alcuni consiglieri comunali di Gallarate e Samarate. Ci sono i sindaci di Lonate Pozzolo Piergiulio Gelosa e di Nosate Carlo Miglio in fascia tricolore. Ma c’è anche il primo cittadino samaratese Leonardo Tarantino. «Non siamo a favore della terza pista in ogni caso, vogliamo solo capire meglio».
 
2/06/2010