Il Ministero della Pubblica Istruzione, ha diramato una direttiva ( Programma Economico 2010), che annuncia il taglio del 25% delle risorse economiche per i lavori di pulizia negli Istituti Scolastici, affidati in appalto e già avviati nell’ottobre 2009, con conseguente taglio del servizio da svolgere (gli Istituti dovrebbero indicare quali spazi non andrebbero puliti), delle ore di lavoro con anche licenziamenti del personale, nonché scuole pubbliche con insufficiente servizio di pulizie.

• Il 15.02.2010 a seguito della procedura del tentativo di conciliazione per la proclamazione dello stato d’agitazione indetto dall’A.L.Cobas-Cub, si è tenuto un incontro in Prefettura, presenti dirigenti Regionali e Provinciali per l’Istruzione Pubblica, l’Azienda Gorla, affidataria dell’appalto

• Martedì 9.03.2010 si è tenuto un altro incontro all’Ufficio Regionale dell’Istruzione Pubblica.

• Venerdì 12.03.2010, si è svolto un secondo incontro con il Prefetto di Varese, mentre un centinaio di lavoratrici presidiavano l’entrata della Prefettura. 


MARTEDÌ 23.03.2010 INCONTRO CON IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 

Questa situazione sta provocando non pochi problemi nel servizio di pulizia, degli istituti scolastici con già un livello igienico/sanitario insufficiente! 

 Nei prossimi giorni l’A.L.Cobas-Cub e le lavoratrici, proclameranno iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni affinchè si intervenga risolutamente su questo problema.

Gallarate 16.03.2010