DAI TRASPORTI

  LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE! 

USB continua a raccontare stupidate sulla situazione AGESP di Busto Arsizio. Non sapendo fare altro,  promuove solo iniziative politicamente strumentali senza l’appoggio dei lavoratori.

Ora supera se stessa inveendo contro A.L.Cobas-Cub forse perché rappresenta la maggioranza dei lavoratori?
 L’USB non dice che:
 tutte le RSU compresa l’unica dell’USB hanno firmato unitariamente un verbale di mancato accordo sulle proposte aziendali per istituire i GPS, rimandando tutto alla valutazione dell’Ispettorato del lavoro.
Non dice che:
 è stata proprio A.L.Cobas –Cub che prima di tutti ha denunciato, su sollecitazione della RSU,  la questione GPS come possiamo dimostrare da lettera allegata.

Non ci risulta che l’USB abbia mai fatto nulla prima, se non , successivamente appropriarsi con i media, la paternità di aver sollevato il problema.

Invitiamo questa O.S. a provare ad organizzare i lavoratori AGESP per promuovere iniziative e non a comportarsi come comparse.

Inoltre l’incapacità di fare sindacato porta a lodarsi da soli.

Pronti sempre a confronti seri. 


              A.L. Cobas-Cub
              Antonio Ferrari

 

Gallarate, 21.10.2010

2010-06-22 lettera AGESP.pdf

verb mancato acc agesp.PDF

 

 

29/10, sciopero generale CUB e Comitato Immigrati in Italia


sciop 29-10-2010.jpg - 294.90 Kb

Grande adesione e notevole successo della mobilitazione indetta dalla Confederazione Unitaria di Base e dal Comitato Immigrati in Italia con migliaia di lavoratori, precari, italiani e migranti.

 

IN DIFESA DEL TERRITORIO E DEGLI SPAZI SOCIALI,
          SABATO IN PIAZZA CI SAREMO ANCHE NOI

Ieri Cardano al Campo sembrava una città militarizzata.
Un gigantesco dispositivo militare è stato messo in campo per restituire alla speculazione edilizia o al degrado una palazzina vuota da 30 anni, trasformata per due settimane in spazio aperto a tutti/e e luogo di socialità.
Spesso sentiamo blaterare politici di diversi schieramenti di territorio.
Ma quale idea di territorio ci stanno proponendo?
Quella di un luogo dove ogni mattina scopri che l’orizzonte è stato oscurato dall’ennesimo palazzone?
Quella di uno spazio di conquista per affaristi di varia risma, che si arricchiscono devastando l’ambiente, soffocato da cemento e inquinamento?
Quella di un territorio in cui gli ex servizi pubblici vengono devastati, privatizzati e/o affidati alle allegre gestioni degli amici degli amici?
Quella di un luogo dove i ricchi sono sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri, grazie a salari sempre più bassi, alla diffusa precarietà della condizioni di vita e di lavoro, alle imprese travestite da cooperative dove gli unici interessi considerati sono quelle dei consigli di amministrazione, insomma un luogo ad esclusivo uso e consumo per gli affaristi?
Un territorio in cui l’unica socialità permessa è quella a pagamento, mentre qualunque forma  di relazione libera deve essere repressa, anche militarmente, se necessario.
Per questo e per mille altri motivi ci sentiamo vicini ed esprimiamo solidarietà a chi ha dato vita all’esperienza dell’Edera Occupata sgomberata ieri. 
Per questo e per mille altri motivi parteciperemo anche noi ed invitiamo a partecipare al corteo indetto per sabato 23 ottobre a Gallarate con partenza alle ore 15:00 dal piazzale della stazione FFSS.

                             A.L.Cobas-Cub


Gallarate, 19.10.2010

 

L’inps chiarisce l’ultima fregatura sulle pensioni.
Dal 2011 ci sarà la finestra mobile di un anno per tutti.
                                        
Con la circolare n.126 del 24 settembre 2010 l'Inps riassume le disposizioni contenute nella Legge di conversione 30 luglio 2010 n.122 con modificazioni del decreto legge 31 maggio 2010 n.78, che ha previsto nuove disposizioni in materia previdenziale riguardanti in particolare la decorrenza della pensione.

Leggi tutto...

 

La Cub aderisce allo Sciopero Generale del 29 ottobre indetto dal comitato immigrati in Italia.L'unità nella lotta tra i lavoratori migranti e i lavoratori indigeni è indispensabile per contrastare le politiche liberiste e razziste e rivendicare il diritto al lavoro e al reddito per tutti/e.

2010-10-29 adesione sciop trasporti.pdf

2010-10-29 dichiaraz Telex Sciop .pdf

Proposta di Sciopero generale dei lavoratori
Per i diritti degli immigrati.
Il 29 Ottobre 2010.

Ai lavoratori e alle lavoratrici italiani/e.
Agli immigrati/e in Italia.

spagnolo sciopero immigrati 29-10-2010 .docx

inglese sciopero immigrati 29-10-2010.docx 

Leggi tutto...

 
Altri articoli...