GROUNDCARE

COSA SUCCEDE IN GLOBE GROUND?

Visto che la situazione sta degenerando, con divisioni all’interno delle organizzazioni sindacali e tra i lavoratori, e visto che la nostra ex rappresentante in ambito aziendale, sta chiedendo ai nostri iscritti di cambiare sindacato, è doveroso da parte nostra precisare alcune cose.

Giovedì 22, si è tenuto l’incontro con la direzione aziendale, che ha visto la presentazione in modo unitaria di tutti i sindacati di due bozze di ipotesi di accordo. Una con l’utilizzo della cassa integrazione a rotazione tra tutti i lavoratori per 24 mesi e l’altro con la trasformazione da subito i contratti da part-time a full-time in eccesso al 45% previsto dal ccnl e la trasformazione dei contratti precari (apprendistato) prima dell’inizio della cassa integrazione.

Sabato 24, senza nessuna preventiva informazione, la nostra organizzazione viene a conoscenza che la rapp sindacale del nostro sindacato, ha chiesto un assemblea retribuita di tutti i lavoratori. Contattata telefonicamente chiediamo, alla nostra rappresentante sindacale di spostare detta assemblea, convocata per un giorno ed un orario in cui tutti i responsabili sindacali (Brioschi-Marasco e Canavesi) erano impegnanti in altre assemblee.

Come tutti sanno l’assemblea si è tenuta ugualmente martedì 27 con l’unica presenza sindacale del rappresentante della Uil (Landini).

APPARE QUINDI EVIDENTE; CERCARE DI CONDIZIONARE I LAVORATORI, CON UN'UNICA VERSIONE, SENZA CONSENTIRGLI DI SAPERE LE VARIE POSIZIONI SINDACALI.

NEL MERITO DELLE QUESTIONI.

A nostro parere, c’è chi sta praticando la divisione dei lavoratori. Nella sostanza, visto che il lavoro è diminuito, per la chiusura di Lufthansa Italia, non facciamo assumere a tempo indeterminato i precari, così gli altri si salvano.

Questa modo di fare sindacato che abbandona i lavoratori precari, che così non potrebbero neppure usare gli ammortizzatori sociali (mobilità e cassa integrazione), non è condivisa dalla nostra organizzazione, nata con lo spirito di unire e non dividere i lavoratori, soprattutto nei momenti di crisi.

È possibile utilizzando la cassa integrazione a rotazione, che per i lavoratori aeroportuali, consente una modesta perdita salariale, di gestire la crisi per almeno 24 mesi, tenendo tutti i lavoratori in servizio.

Per concludere:

  1. Ora come al solito, qualche rappresentante sindacale, cercherà di estorcere firme dei lavoratori, per poter sostenere che è lui che rappresenta la maggioranza. NON FIRMATE CAMBIALI IN BIANCO A NESSUNO.
  2. Il 7 ottobre è convocata l’assemblea dei lavoratori. Li con la presenza di tutti i sindacati, e quindi con tutte le posizioni presenti, i lavoratori decideranno in base alle varie proposte di accordo.
  3. Avendo invitato la nostra rappresentante sindacale, dopo che ha proceduto in modo autonomo dall’organizzazione, di dimettersi, procederemo, dopo aver consultato i nostri iscritti, con la nomina di un nuovo rappresentante sindacale.

INVITIAMO TUTTI I LAVORATORI GLOBE GROUND, DI DIFFIDARE DA CHI NEGA IL CONFRONTO E DA CHI CERCA DI SCATENARE LA DIVISIONE DEI LAVORATORI. 

28/9/2011                                                          Cub Trasporti

 

ASSEMBLEA GENERALE LAVORATORI GLOBE GROUND Malpensa

7 ottobre 2011 dalle ore 13.00 alle ore 15.00

c/o Saletta presso sedi sindacali T1


A differenza di quanto in precedenza comunicato, l’assemblea per il giorno 27 settembre 2011, le scriventi segreterie e RSA aziendali, differiscono la stessa al giorno 7 ottobre 2011. Tale decisione viene assunta in quanto il giorno 6 ottobre è prevista una nuova riunione in cui Globe Ground si è impegnata a rispondere nel merito ai due documenti concordati unitariamente dalla delegazione trattante composta dalle Organizzazioni sindacali FILT – CGIL FIT – CISL UILTrasporti CUB ( presenti le RSA), in risposta all’apertura della procedura di mobilità 223/91.

Diventa determinante la risposta dell’azienda per poi eventualmente assumere le decisioni conseguenti qualora ci fossero risposte negative.

Vista l’importanza del tema ed il largo anticipo rispetto alla convocazione invitiamo tutti i lavoratori a tenersi liberi per il giorno dell’assemblea generale.


Segreterie Regionali - Territoriali -RSA

FILT – CGIL FIT – CISL CUB - Trasporti

 

Globe Ground:

7 settembre 2011  dalle ore 13.00 alle ore 15.00
ASSEMBLEA GENERALE dei lavoratori GLOBEGROUND

Si è svolto ieri l’incontro tra GlobeGround e le organizzazioni sindacali per fare il punto su una serie di questioni a partire dalla situazione che si genererà dal 1 novembre data prevista per la cessazione dell’attività operativa di Lufthansa Italia.
GlobeGround ha preannunciato l’apertura della procedura, prevista dalla legge 223/91, per l’esubero derivante dalla perdita di attività.
L’azienda ha sottolineato che la perdita dell’attività di LHI è pari ad oltre il 50% del volume totale.
Le parti hanno convenuto che la crisi occupazionale derivante da questa situazione sarà governata attraverso la cassa integrazione, che sarà applicata a rotazione a tutto il personale.
La proprietà intervenuta all’incontro ha ribadito l’impegno di GlobeGround di voler continuare nell’attività presso lo scalo di Malpensa e a questo proposito diventa fondamentale il mantenimento dell’attività oggi svolta per il vettore LH, il cui contratto di servizio scade il 31 gennaio 2012.
GlobeGround è inoltre impegnata in un tentativo di soluzione della vicenda aperta con SEA, cercando di raggiungere con la stessa una soluzione conciliativa extragiudiziale, condizione che ovviamente è da tutti auspicata.
La riunione è poi proseguita su aspetti da più tempo aperti con la direzione GlobeGround a partire dal mancato pagamento nella mensilità di agosto di parte delle maggiorazioni e/o prestazioni di lavoro straordinario. L’azienda si è impegnata a corrispondere un anticipo su tali cifre, a tutti coloro che ne faranno richiesta, saldando tutto il dovuto con le retribuzione del mese di settembre.
Nelle retribuzioni del mese di settembre saranno inoltre calcolati gli arretrati della voce retributiva EDR, erogata correttamente dal mese di luglio. L’azienda si è riservata di comunicare alle Organizzazioni sindacali l’ammontare degli arretrati, e se gli stessi saranno corrisposti in una o più soluzioni. Tale decisione sarà convenuta entro lunedì 5 settembre 2011.
Nella mensilità del mese di settembre saranno inoltre erogate le somme dovute rispetto ai  contenziosi individuali presenti da tempo.
Le Organizzazioni Sindacali a fronte della situazione  in essere indicono una ASSEMBLEA GENERALE di tutti i lavoratori GLOBEGROUND e la stessa viene indetta per mercoledì 7 settembre 2011 dalle ore 13.00 alle ore 15.00 presso le sedi sindacali di Malpensa.

Malpensa, 31 agosto 2011

FILT – CGIL     FIT – CISL     UILTrasporti     CUB - Trasporti
Segreterie Regionali - Territoriali

 

Lufthansa dice addio a Malpensa.
Che ne sarà dei lavoratori di Globe Ground?

Grande risalto ha avuto questa mattina la notizia che Lufthansa Italia ha deciso di lasciare Malpensa.

Dopo aver magnificato tre anni fa la decisione di Lufthansa di insediarsi a Malpensa con Lufthansa Italia, che avrebbe inevitabilmente rilanciato lo scalo Varesino, ora tutti a partire dai vertici Sea, minimizzano gli effetti di questa decisione.

I passeggeri potranno trovare altre compagnie che sostituirà le rotte ora fornite da Lufthansa Italia, così anche per i circa 200 lavoratori di Lufthansa Italia saranno ricollocati nel gruppo, ma nessuno parla degli oltre 150 lavoratori di Globe Ground che operano come handling esclusivamente per la compagnia tedesca, che il 28 ottobre prossimo non sanno che fine faranno.

SABATO 28 MAGGIO DALLE ORE 12

ASSEMBLEA APERTA A TUTTI I LAVORATORI DI GLOBE G.

PRESSO LA SEDE DI GALLARATE, VIA PASUBIO 8

24/5/2011

Cub trasporti

 

Spett.le Globe Ground Malpensa
Rag. Tedeschi
fax. 02/74866028-0523/313533  
  

Oggetto: incontro 22 dicembre 2010

Nel ricordarvi la nostra dell’8 ottobre scorso, contro la vostra decisione di non convocare la nostra OOSS per gli incontri da voi convocati, di cui ultimo quello di ieri 22/12, nonostante le rassicurazioni da lei fornite telefonicamente, siamo a precisarvi che, nessun accordo, a fronte della vostra decisione di escluderci dalla trattativa, sarà da noi ritenuto valido e di conseguenza non potrà essere da voi applicato ai lavoratori, ed in particolar modo ai  nostri associati.


Distinti saluti,

Gallarate 23 dicembre 2010

Cub Trasporti

 
Altri articoli...