Cargo Malpensa:

140 lavoratori chiedono a Enac

di verificare

la regolarità del subappalto

Questa mattina è stata inoltrata ad Enac di Malpensa, la richiesta formale di intervento ispettivo, sul subappalto alle cooperative, delle attività relative al trasporto merci del cargo. La richiesta è stata inoltrata con la sottoscrizione di 140 lavoratori delle coop.

Attendiamo ora che Enac finalmente si appresti a verificare la regolarità degli appalti che le società del Cargo (Alha, Mle e Beta Trans) fanno ai consorzi e alle cooperative (Logico, Logitec, Ncl, Coros, Work Time).

5/4/2017

Cub Trasporti

……………………………………………………………………………………………..........................................

 

Spett.   Direzione Enac

all’attenzione Dott. Bitto

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

e p. c.

Spett.   Sea spa

all’attenzione Dott. Crespi

fax. 02/74864019

spett.   Prefetto di Varese Dott. Zanzi

fax. 0332/801454

Oggetto: richiesta di intervento ispettivo cargo Mxp

I sottoscritti lavoratori, oltre a lamentare il mancato riscontro alle lettere inviate il 12.4.2016 e 13.10.2016, con la quale sollecitavano codesto Ente a provvedere alla verifica circa il rispetto delle quote di attività assegnate in subappalto da Alha Airport al consorzio Logi.Co, chiedono che detta verifica sia estesa anche alla società Mle ed al consorzio Logitec, oltre alla verifica, in base al Dlg 18/4/2016 n°50, dell’appalto Poste Italiane, sempre da parte di Mle.

Come ben sapete, l'art. 9 dell'attuale Regolamento ENAC dispone che questa quota non superi in valore il 30% del fatturato globale annuo realizzato dal prestatore certificato sul singolo aeroporto.  La semplice valutazione circa il complesso di attività indicate nell'elenco dei servizi di terra di cui all'Allegato A al Dlgs 18/1999 assegnate sia da Mle che da Alha Airport ai citati consorzi con impiego di ben oltre 500 lavoratori complessivamente, fa ragionevolmente ritenere che il limite di cui sopra sia stato abbondantemente superato e fornisce comunque elementi tali da rendere non solo opportuna ma anche improcrastinabile quella verifica che rientra, a nostro avviso, nei vostri doveri e poteri ai sensi degli art. 16 e 17 dello stesso Regolamento.

Vi invitiamo pertanto formalmente a verificare nel concreto, entro 30 giorni dal ricevimento della presente, la regolarità dei subappalti, l’esistenza delle dovute vostre autorizzazioni e il rapporto fra valore economico sia delle attività subappaltate da Logitec e fatturato globale Mle che da Logi.Co e fatturato globale di Alha, ovvero a farci pervenire, entro lo stesso termine, le ragioni di un eventuale vostro ritardo e/o parere difforme.

Benché certi di un vostro sollecito riscontro, è solo il mancato esito della precedenti richieste che ci impone di informavi fin d'ora che un ulteriore vostro silenzio ci costringerà a rivolgerci al servizio legale affinché valuti la situazione al fine di eventualmente anche procedere in via giudiziale per ottenere il rispetto del regolamento e del Dlgs 50/2016.

Con i migliori saluti