21 FEBBRAIO 2014
DALLE ORE 13,00 ALLE ORE 17,00 (SETTORI OPERATIVI)
4 ORE A FINE TURNO (SETTORI NON OPERATIVI)
SCIOPERO
DEL COMPARTO AEREO/AEROPORTUALE/INDOTTO

• CONTRO L’AGGRESSIONE ALLA CATEGORIA CHE NON SI FERMA E COLPISCE I LAVORATORI DI GROUNDCARE, DELL’HANDLING, DI AVIAPARTNER, DI SEA E SEA HANDLING, DI ALITALIA, DELLE PULIZIE, DELLE MENSE DEI SERVIZI COMMERCIALI, DEI CATERING, ECC.

• CONTRO IL SILENZIO E L’IMMOBILISMO GENERALE SUL RINNOVO DEL CCNL SCADUTO DA QUASI 26 MESI.

pretendiamo il pagamento della “indennità di vacanza contrattuale”

L’accordo intercategoriale 31/7/1992 tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri G.Amato, tutte le associazioni padronali (Confindustria-Confcommercio-Intersind ecc) e Cgil-Cisl-Uil, prevede:
Indennità di vacanza contrattuale
Dopo un periodo di vacanza contrattuale pari a 3 mesi dalla data di scadenza del CCNL, ai
lavoratori dipendenti ai quali si applica il contratto medesimo non ancora rinnovato sarà corrisposto,
a partire dal mese successivo ovvero dalla data di presentazione delle piattaforme ove successiva,
un elemento provvisorio della retribuzione.
L'importo di tale elemento sarà pari al 30% del tasso di inflazione programmato, applicato ai
minimi retributivi contrattuali vigenti, inclusa la ex indennità di contingenza.
Dopo 6 mesi di vacanza contrattuale, detto importo sarà pari al 50% dell'inflazione programmata.
Dalla decorrenza dell'accordo di rinnovo del contratto l'indennità di vacanza contrattuale cessa di
essere erogata. Tale meccanismo sarà unico per tutti i lavoratori.

voli da garantire 21-2-2014.pdf