MALPENSA: IL TRAFFICO PASSEGGERI TORNA A CRESCERE
Nel mese di ottobre Milano Malpensa segna +1% per il traffico passeggeri

Milano, 7 novembre 2013 – Dopo la ripresa del traffico merci anche il traffico passeggeri torna ad avere un segnale positivo, dato che è di buon auspicio per l’intero sistema del trasporto aereo italiano che sta registrando un trend negativo da gennaio 2012.

L’aeroporto di Milano Malpensa nel mese di ottobre segna, per la prima volta nel corso del 2013, una ripresa del traffico passeggeri con un incremento dell’1%, con 1.503.311 passeggeri. Grazie ai risultati brillanti di alcuni mercati: il Nord America in primis con +22%, in virtù della novità più rilevante dell’autunno, l'avvio del nuovo volo di Emirates su New York (4° volo in aggiunta ai 3 diretti da e per Dubai), ed ai buoni risultati delle compagnie americane United Airlines (+20%) ed American Airlines (+4%), per la quale è imminente (il prossimo 22 novembre) l’inaugurazione di un nuovo servizio giornaliero su Miami.

Tra gli altri mercati, si segnalano i risultati dell’Europa dell’Est con un +14,4% (in particolare Federazione Russa +17% e Turchia +21%) e del Medio Oriente con un +12,5%. Anche l’Europa occidentale trasmette segnali di ripresa ad ottobre con +2% grazie ai recenti nuovi servizi attivati sul nostro scalo da bmi Regional su Bristol, Darwin su Cambridge e TwinJet su Marsiglia e Tolosa, come anche ai buoni risultati di easyJet (+8%) e di molti altri vettori europei di riferimento quali Air Berlin con FlyNiki, TAP, Austrian Airlines, Air Europa, il gruppo Lufthansa/Germanwings, Luxair e WizzAir. Si evidenzia infine anche il recupero del traffico di linea sul Nord Africa con un segno positivo del +11%.

L’andamento di Milano Linate con un -2,7% del traffico passeggeri nel mese di ottobre, già evidenziato dai dati di traffico del mese di settembre diramati nei giorni scorsi da Assaeroporti, è principalmente legato alla situazione che sta attraversando il vettore di riferimento, che su Linate ha una market share intorno al 60%. Da segnalare comunque la crescita sullo scalo di easyJet, di Air Malta, e Brussels Airlines e il passaggio dell’operatività della compagnia Air Baltic da Linate a Malpensa.

Per quanto riguarda il cargo, settore che tradizionalmente anticipa le dinamiche del traffico passeggeri, si evidenziano le buone performance che l’aeroporto di Milano Malpensa ha registrato negli ultimi quattro mesi con un incremento di oltre il 6% passando da 131.000 a 140.000 tonnellate di merci gestite nel periodo. Il traffico merci nello scalo di Milano Malpensa è aumentato nel solo mese di ottobre del 4,4% con 36.743 tonnellate di merce movimentata, con una ripresa in particolare del traffico import.

Tra i vettori che contribuiscono al rilancio dell'attività cargo su Malpensa, si evidenzia Cargolux, primo vettore con un market share del 19%, che nel mese di ottobre ha attivato un nuovo collegamento su Mexico City e Dallas e che registra una crescita del 16%. Altri vettori freighter evidenziano un notevole incremento dell’attività, in particolare il vettore russo Air Bridge Cargo (+49%) che annuncia per la winter l’introduzione di due frequenze aggiuntive per complessivi cinque voli settimanali, Qatar Airways (+77%) con un volo freighter giornaliero (due voli su Chicago e cinque voli su Doha) e Korean Air Cargo (+6%), che dal mese di settembre ha introdotto due nuovi voli settimanali su Seoul/Hanoi.