CABINA DI REGIA MALPENSA

Malpensa e Linate si devono trasformare in una via dello shopping

Lo comunica in un'intervista Luigi Battuello, direttore commerciale Non Aviation presso Sea Aeroporti Milano

È il sito di Pambianco News a pubblicare l'intervista secondo la quale Luigi Battuello (ex country manager Italia di McArthurGlen) rivela che entrambi gli scali in gestione a Sea Areoporti Milano, Malpensa e Linate, saranno trasformati in una meta di riferimento per gli acquisti di lusso ovvero in un grande centro commerciale dove si possa coniugare prodotti di alta qualità e ristorazione d’eccellenza e ampliare il giro d'affari complessivo del 2011 che è già di 174,7 milioni di euro su 150 negozi, in virtù di un flusso totale di 28 milioni di passeggeri (di cui 15 Malpensa).

I lavori iniziano fra 3 mesi e terminano entro l'Expo
"Ecco la nostra idea è questa - dice Battuello - portare via Montenapoleone dentro Malpensa e Linate". Così a cominciare dall'inizio del 2013 si partirà ampliando la superficie commerciale di Malpensa, con l'aggiunta di 8 mila mq ai 20mila già in essere. L'obiettivo temporale è di "Concludere i lavori entro il 2014 per avere tutto pronto entro l’inizio dell’Expo 2015".  E, infine, Batuello conclude dichiarando che "Il nostro sogno è invogliare le persone ad arrivare in aeroporto anche ore prima dell’imbarco, solo per il piacere di trascorrere del tempo qui".

 

PROLAMAZIONE SCIOPERO GENERALE DI TUTTI I LAVORATORI DEL COMPARTO AEREO, AEROPORTUALE E INDOTTO DEGLI AEROPORTI PER IL 30/11/2012 DALLE ORE 00,01 ALLE ORE 23,59 NEI SETTORI OPERATIVI, INTERO TURNO NEI SETTORI NON SOGGETTI ALLA L.146/90 E l.83/00.

 

Leggi tutto...

 

Malpensa primo sciopero contro i cambi d'appalto selvaggi.

Ci usano e poi finiamo in discarica!

A Malpensa è giorno di sciopero: i sindacati di base Cub Trasporti- Al Cobas e Usb. Sul terreno ci sono tante vertenze diverse, licenziamenti e cassa integrazione sono uno scenario che tocca società di ogni settore. «Dal catering ai bagagli, fino all'area Cargo. Abbiamo fatto scioperi divisi per le diverse vertenze, ora proponiamo di mettersi insieme e di porre insieme la questione delle tutele a Malpensa» dice Renzo Canavesi, riferimento dei sindacati di base in aeroporto, parlando davanti all'aeroporto. «Se non ci si mette insieme si perdono posti di lavoro e anche i diritti per chi riesce a tenerselo, il lavoro», dice parlando agli operai e alle addette alle pulizie. Un gruppo di loro si è travestito con sacchi della spazzatura: «Ci usano e poi finiamo in discarica»spiegano.

Le vertenze aperte a Malpensa, in ogni caso, sono davvero numerose. C'è quella della Cooperativa Lepanto (servizi per passeggeri disabili, a rischio quaranta posti per cambio appalto), al Cargo c'è stato il cambio d'appalto tra Med e Coop Incontro, sono stati riassunti 130 lavoratori su 190 («Settimana il giudice del lavoro ha ordinato la riassunzione di otto di loro»), al catering c'è la vertenza De.Co-Lsg Sky Chefs. E ancora la True Star che si occupa di impacchettare i bagagli, anche qui ci sono cause in corso. «La realtà - dice ancora Canavesi - è che a Malpensa non si vogliono regole e se non va bene ti lasciano a casa. Noi chiediamo una regola sociale che valga per tutti». clausole sociali che valgano per Aviapartner, che non vuole mai applicarle quando deve assumere personale di altre società e che invece quando perde attività pretende di scaricare lavoratori ad altri. Per Sea che quando deve assumere lavoratori di Globe G. lo fa ad orario ridotto e declassandoli a livelli inferiori, con decine di lavoratori che sono in causa per essere assunti. Su tutte, poi, c'è una preoccupazione ulteriore all'orizzonte: «A fine anno scade l'appalto dell'handling per Easyjet, che potrebbe utilizzare l'handlers che usa nel resto d'Europa e lasciare Sea, che oggi costituisce un terzo del traffico a Malpensa. La questione riguarda cinquecento lavoratori».

 

VENERDì 26.10.12 SCIOPERO
DI TUTTO IL PERSONALE DI MALPENSA E LINATE

 DALLE 13:00 ALLE 17:00 REPARTI OPERATIVI
 4 ORE FINE TURNO SETTORI NON OPERATIVI

PRESIDIO MANIFESTAZIONE AL TERMINAL 2 (partenze)

E’ ORA DI FERMARE LO STILLICIDIO DI LICENZIAMENTI ED
IL SACCHEGGIO DEI DIRITTI IN AEROPORTO


 LO SCIOPERO E' INDETTO PER FERMARE LA PRECARIZZAZIONE DEL LAVORO, I TAGLI AI SALARI, IL PEGGIORAMENTO NORMATIVO, LE PRIVATIZZAZIONI, LE CESSIONI E LE DISMISSIONI DELLE ATTIVITA'.
 LO SCIOPERO E' INDETTO CONTRO IL MANCATO RISPETTO DELLE CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA SOCIALE DA PARTE DELLE AZIENDE E CONTRO I LICENZIAMENTI.
 PERCHE' NEI CAMBI DI APPALTO CHE AVVENGONO NEI SEDIMI AEROPORTUALI SI APPLICHINO CLAUSOLE SOCIALI CERTE E UGUALI PER TUTTI CON IL RISPETTO DELL'OCCUPAZIONE E DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE E NORMATIVE DEI LAVORATORI.

TUTTI I LAVORATORI POSSONO SCIOPERARE!

CUB TRASPORTI
FLAICAUniti CUB


per informazioni
ALCOBAS CUB
Via Pasubio, 8 Gallarate
t.0331/076413 fax.0331/1832254

 

GIOVEDì 18 OTTOBRE ORE 15.00,
PRESSO LA SEDE DI GALLARATE via Pasubio, 8:

ASSEMBLEA DEI DELEGATI E LAVORATORI DI MALPENSA,
IN PREPARAZIONE DELLO SCIOPERO DI TUTTI I LAVORATORI DEL SEDIME AEROPORTUALE DI MALPENSA E LINATE PER IL 26 OTTOBRE

 
Altri articoli...