AVIAPARTNER:

NON SI FA NESSUN REFERENDUM!

Apprendiamo da un comunicato delle altre sigle sindacali, che nella giornata di domani si terrà un referendum in aviapartner per decidere sul pagamento parcheggio dipendenti.

La cub precisa:

  • nessuna richiesta di referendum ci è stata formulata dalle altre ooss;
  • da dati in nostro possesso, aviapartner sta esagerando sul pagamento del parcheggio dipendenti, con il solo obiettivo di far corrispondere una quota ai lavoratori;
  • la nostra organizzazione ha già provveduto ad aprire la procedura di raffreddamento con già fissato un incontro nella giornata odierna presso la prefettura di Milano;
  • procedura che ha inoltre coinvolto la situazione del parcheggio dipendenti di linate e il rispetto degli accordi sulle percentuali dei part-time.

DI CONSEGUENZA LA CUB, NON ESSENDO STATA NEPPURE INFORMATA SULLA NATURA DI QUESTO REFERENDUM, NON RITIENE CHE VI SIANO LE CONDIZIONI PER ADERIRE E VOTARE.

LA CUB E’ COMUNQUE DISPONIBILE CON TUTTE LE ALTRE OOSS IN UNA LOTTA COMUNE PER FAR RETROCEDERE LA DIREZIONE AVIAPARTNER.

8/4/2015

CUB TRASPORTI