AVIAPARTNER:

CON QUESTA GESTIONE DEL PERSONALE SEMBRA IMPOSSIBILE FARE ACCORDI!

Si susseguono le azioni unilaterali della direzione del personale di Aviapartner.

PARCHEGGIO DIPENDENTI:

Dopo che già aveva informato gli altri sindacati senza dire nulla alla cub trasporti, solo a nostra richiesta, Aviapartner ha comunicato anche a noi e alle RSA la sua inaspettata decisione di spostare il parcheggio a Lonate P. e l’utilizzo di navette accampando l'aumento dell’affitto da parte di Sea,

REGOLARIZZAZIONE FULL-TIME:

La nostra organizzazione, unitamente alla Cgil e alla Uil, in sede di accordo per la cigs, aveva concordato, che alla fine delle predetta cassa integrazione, Aviapartner avrebbe adeguato il numero dei contratti a part-time al 60% e poi, dall' 1/4/2015, al 45% dei lavoratori a full-time. Tutto questo solo con un criterio di anzianità lavorativa.

La direzione aziendale, non solo ha ritardato ad applicare quell’accordo, ma lo ha fatto subordinando in modo unilaterale il passaggio da part-time a full-time alla accettazione da parte del lavoratore di turni anomali come il 6x6 o di orari flessibili da formalizzare in conciliazioni davanti a sconosciuti sindacalisti .

Contro questo atteggiamento antisindacale la Cub ha depositato una causa che andrà alla conclusione il prossimo 17 aprile.

ARRETRATI DIFFERENZE RETRIBUTIVE PART-TIME:

Con le nostre cause, anche se con decisioni contrastanti, abbiamo costretto dapprima Aviapartner a concedere le pause e poi a regolarizzare economicamente una parte degli arretrati. Ma la direzione aziendale, anche in questo ha discriminato e proposto, solo ad alcuni lavoratori, un compromesso sulle differenze retributive.

Lavoratori Aviapartner,

La nostra organizzazione, da mesi sta cercando di arrivare ad accordi con la direzione aziendale, ma questa continua a perder tempo e nella sua politica discriminatoria.

Poiché non possiamo accettare altri ritardi il 21/3 abbiamo aperto il conflitto sindacale.

 

  • Contro la decisione aziendale di utilizzo di parcheggi esterni a Malpensa;
  • Per l’introduzione del parcheggio gratuito ai lavoratori di Malpensa e Linate;
  • Per il rispetto delle percentuali dei lavoratori a part-time in sede regionale, e per il rispetto dell’accordo del 14/3/2013 sottoscritto dalla nostra organizzazione, che ristabilisce, a far data dall'1° di aprile 2015, il limite del 45% nel rapporto tra lavoratori-part time e lavoratori a tempo pieno.

26/3/2015

 

AVIAPARTNER:

CON QUESTA GESTIONE DEL PERSONALE SEMBRA IMPOSSIBILE FARE ACCORDI!

Si susseguono le azioni unilaterali della direzione del personale di Aviapartner.

PARCHEGGIO DIPENDENTI:

Dopo che già aveva informato gli altri sindacati senza dire nulla alla cub trasporti, solo a nostra richiesta, Aviapartner ha comunicato anche a noi e alle RSA la sua inaspettata decisione di spostare il parcheggio a Lonate P. e l’utilizzo di navette accampando l'aumento dell’affitto da parte di Sea,

REGOLARIZZAZIONE FULL-TIME:

La nostra organizzazione, unitamente alla Cgil e alla Uil, in sede di accordo per la cigs, aveva concordato, che alla fine delle predetta cassa integrazione, Aviapartner avrebbe adeguato il numero dei contratti a part-time al 60% e poi, dall' 1/4/2015, al 45% dei lavoratori a full-time. Tutto questo solo con un criterio di anzianità lavorativa.

La direzione aziendale, non solo ha ritardato ad applicare quell’accordo, ma lo ha fatto subordinando in modo unilaterale il passaggio da part-time a full-time alla accettazione da parte del lavoratore di turni anomali come il 6x6 o di orari flessibili da formalizzare in conciliazioni davanti a sconosciuti sindacalisti .

Contro questo atteggiamento antisindacale la Cub ha depositato una causa che andrà alla conclusione il prossimo 17 aprile.

ARRETRATI DIFFERENZE RETRIBUTIVE PART-TIME

Con le nostre cause, anche se con decisioni contrastanti, abbiamo costretto dapprima Aviapartner a concedere le pause e poi a regolarizzare economicamente una parte degli arretrati. Ma la direzione aziendale, anche in questo ha discriminato e proposto, solo ad alcuni lavoratori, un compromesso sulle differenze retributive.

Lavoratori Aviapartner,

La nostra organizzazione, da mesi sta cercando di arrivare ad accordi con la direzione aziendale, ma questa continua a perder tempo e nella sua politica discriminatoria.

Poiché non possiamo accettare altri ritardi il 21/3 abbiamo aperto il conflitto sindacale.

  • Contro la decisione aziendale di utilizzo di parcheggi esterni a Malpensa;

  • Per l’introduzione del parcheggio gratuito ai lavoratori di Malpensa e Linate;

  • Per il rispetto delle percentuali dei lavoratori a part-time in sede regionale, e per il rispetto dell’accordo del 14/3/2013 sottoscritto dalla nostra organizzazione, che ristabilisce, a far data dall'1° di aprile 2015, il limite del 45% nel rapporto tra lavoratori-part time e lavoratori a tempo pieno.

    26/3/2015

    CUB TRASPORTI