DI NUOVO IN SCIOPERO I LAVORATORI AVIS DI MALPENSA Questa mattina alle 7 è ripreso lo sciopero dei lavoratori addetti al Car Care di Avis presso il T2 di Malpensa. I lavoratori che con oggi sono al 5 giorno di sciopero dall’inizio della vertenza, lottano contro la decisione aziendale di licenziare tutti gli addetti al Car Care per poi terziarizzare le attività a società create ad arte da ex funzionari Avis. Società come Dea Service, Autosystem o Orange System che hanno come capitale depositati 2/3000 euro o come la stessa Orange che non paga regolarmente i propri dipendenti e che sono nella stragrande maggioranza assunti a termine solo per qualche mese e poi sostituiti da altri precari. Avis nella sostanza si sta liberando dei lavori Car Care, che da anni lavorano presso la società, scaricandoli sulla collettività attraverso la mobilità, per poi sostituirli con società che assumerà solo personale precario, non applicando i contratti e i livelli retributivi attuali e senza nessuna garanzia di ricevere le retribuzioni spettanti. I lavoratori lottano perché si rispettino le leggi e i contratti, perché se ci deve essere un passaggio ad altre società attraverso l’art. 2112 del codice civile, questo deve avvenire garantendo i livelli occupazionali e retributivi di tutti gli attuali occupati presso Malpensa.