AUTONOLEGGI

PERCHE’ I LAVORATORI DI AVIS, MAGGIORE, SACAR E SACAR SERVICE SCIOPERANO?

 

Da anni assistiamo al continuo peggioramento della situazione lavorativa,  provocata da:

  • Disorganizzazione produttiva con carenza del personale,  che di conseguenza provoca stress e conflitti continui tra lavoratori e clienti;
  • Decentramento produttivo a partire dal car-care, con società fittizie che non pagano correttamente i lavoratori e che finita la loro funzione spariscono, lasciando i lavoratori senza stipendi e in mezzo ad una strada;
  • Precarizzazione del lavoro.

 

VENERDì 23 DICEMBRE 2016 SCIOPERO GENERALE DI 24 ORE DI TUTTI I LAVORATORI AVIS, maggiore, SACAR E SACAR SERVICE DI MALPENSA

  • CONTRO LA POLITICA DEI LICENZIAMENTI.
  • CONTRO IL CONTROLLO DEI LAVORATORI DENTRO E FUORI IL POSTO DI LAVORO.
  • CONTRO LA POLITICA AZIENDALE DI SALARIO DIVERSO TRA LAVORATORI PREPOSTI ALLO STESSO LAVORO.

PER:

LA DIFESA DEI POSTI DI LAVORO.

SALARIO UGUALE A PARITA’ DI LAVORO.

PER UNA TRATTIVA CHE METTA AL PRIMO POSTO L’OCCUPAZIONE E LA DIGNITA’ DEI LAVORATORI.

PER IL RISPETTO DELLE NORME SULLA SICUREZZA.

 

 

Malpensa:

INFILTRATO TRA I LAVORATORI PER ISTIGARLI ALLA TRASGRESSIONE E POI LICENZIARLI!

Lo scorso 23 novembre, abbiamo denunciato la presenza presso Sacar che opera su appalto di Avis Budget di malpensa, di personale titolare di agenzia investigatrice, per il controllo dei lavoratori.

Da quel momento A.J., sparisce dalla circolazione, ed il giorno dopo due lavoratori, di cui uno delegato cub trasporti, vengono sospesi cautelativamente dall’azienda.

 

 

MALPENSA:

IERI LA NOSTRA DENUNCIA SU PERSONALE DI VIGILANZA ASSUNTO COME LAVORATORE!

OGGI LA SOSPENSIONE DEL NOSTRO DELEGATO!

Nei giorni scorsi, dopo tante lotte ed iniziative legali, avevamo finalmente ottenuto che i lavoratori che movimentano le auto per le società Avis e Maggiore a Malpensa e a Linate, oggi dipendenti di società del gruppo SACAR ricevessero quanto loro dovuto (complessivamente oltre 160 mila euro).

 

Comunicato:

IL GIUDICE DI BUSTO ORDINA PAGAMENTO STIPENDI A LAVORATORI DEI PARCHEGGI DI MALPENSA

Questa mattina, il giudice del lavoro di Busto A. ha ordinato alla coop Mxp, che non si è neppure presentata in causa, ed in solido alla committente Europcar ed alla MGS srl, il pagamento delle spettanze e del Tfr a due lavoratori di Malpensa.

I lavoratori che operavano come addetti al lavaggio e navettamento delle vetture per Europcar, non avevano ricevuto interamente le retribuzioni maturate  e neppure il TFR maturato al momento della cessazione del rapporto di lavoro.

Con questa sentenza si scopre anche il gioco a “nascondino” delle società di autonoleggi di Malpensa. Infatti da anni la politica di queste società è quella di appaltare e subappaltare le attività operative a società di comodo, in un continuo rimando di scatole cinesi, utilizzate al fine di poter  tenere precari e sottopagati i lavoratori.

Europcar appaltava ad MGS srl che subappaltava alla coop Mxp, la quale peraltro aveva come presidente una persona che deteneva il 95% delle quote  di Mgs srl.

Ricordiamo che solo pochi mesi fa, gli ispettori del lavoro di Varese hanno trovato parecchi lavoratori operanti per Sara service in nero su lavoro di Europcar.

1/7/2016

 
Altri articoli...