COMUNICATO FALLIMENTO ATA!

A seguito della decisione del Curatore Fallimentare del Tribunale di Roma, che non volendo collaborare, anziché trasmettere lui i dati relativi ai lavoratori che debbono recuperare dall’INPS, il Tfr del Fondo Tesoreria, come da prassi in questi casi, siamo costretti ad attivare noi la procedura.

Abbiamo già provveduto come sindacato ad inoltrato all’Inps richiesta formale ricevendo questa comunicazione: A seguito di segnalazione, la sede Inps competente per azienda, dovrà operare come da messaggio 2837/2014. I dipendenti, poi, porteranno presso la loro sede territoriale la documentazione per la liquidazione (tra cui il mod. FTES04 scaricabile dal sito).

Pertanto, ogni lavoratore deve compilare il modello MV34, che alleghiamo, deve farlo timbrare dalla Banca o dalla Posta a cui vuole far accreditare il suo Tfr e consegnarlo all’Inps di residenza, così da accelerare i tempi di erogazione del TFR.

Inoltre a fine anno, con un ulteriore accordo firmato dai soliti sindacati, la proprietà ha comunicato il cambiamento del nome societario attraverso anche un ulteriore ricapitolazione 1.160.000 euro versati su un totale di 10.000.000.

Dall’1/1/2018 tutti i lavoratori passeranno alle medesime condizioni alle dipendenze di Ata Airports spa, senza che però la nuova società (si fa per dire) si prende carico di tutto il periodo di gestione Wfs, con le relative perdite salariali e normative dei lavoratori.

2/1/2018