SCUOLA PUBBLICA: 10388  LICENZIAMENTI

TRA LE LAVORATRICI ADDETTE AL SERVIZIO DI PULIZIA

8 MARZO: DONNE SACRIFICATE IN NOME DELLA CRISI

Il governo Renzusconi – Confindustria con la complicità di Cgil-Cisl-Uil, nonostante i proclami elettorali, ha ridotto i finanziamenti alle scuole pubbliche.

Si sono inventati il programma #scuolebelle per gettare fumo negli occhi dei cittadini e con la scusa di fare vedere qua e la qualche piccolo restauro nelle ormai cadenti scuole pubbliche, hanno spostato i finanziamenti dai servizi di pulizie ai lavori di manutenzione.

Le 24.000 addette ai servizi di pulizia (in gran parte donne con contratti part-time), si sono trovate quindi con un pesante taglio di ore dedicate alle pulizie e costrette a spostarsi da una scuola all’altra per poter recuperare qualche ora improvvisandosi imbianchine e restauratrici con notevoli disagi personali e l’impossibilità di garantire un livello di pulizia degli istituti scolastici pubblici! Tutto questo grazie ai professionisti della “concertazione sindacale” (i sindacati confederali), che hanno sottoscritto con padroni e governo un accordo peggiorativo e con la deroga delle tutele previste dal contratto nazionale!

E come se non bastasse il 15 gennaio 2015 l’insieme di Cooperative, il MIUR e CGIL, CISL, UIL, in gran silenzio hanno sottoscritto la mobilità senza indennizzo (licenziamento) per 10.388 lavoratrici su circa 24.000.

Mentre a chiacchiere si dice che la scuola pubblica è da valorizzare, nei fatti si sta distruggendo, nel complice silenzio di tutti.

E’ UNA VERGOGNA!

E’ ORA DI DIRE BASTA! NOI NON CI STIAMO!

Per la garanzia di un posto di lavoro dignitoso!

Per l’aumento dei livello qualitativi della scuola pubblica!

SCIOPERO DELLE ADDETTE SERVIZI DI PULIZIA

(APPALTI STORICI)  DELLE SCUOLE PUBBLICHE di VARESE-MILANO-PAVIA

VENERDI’ 6 MARZO 2015 – INTERA GIORNATA

PRESIDIO  DALLE ORE 9.30 ALLE ORE 12.30

A MILANO SEDE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

VIA POLA,11

ALCOBAS-CUB VARESE