Airport - Sea handling, comunicato n° 2:

VERIFICA VALIDITA’ ACCORDI GIUGNO 2014

In data 23 dicembre la Cub Trasporti Regionale ha inoltrato domanda di mediazione, all’ordine degli avvocati di Milano, organismo istituito presso il Tribunale di Milano, prevista dall’art. 18 Dgs 28/2000, nei confronti delle sette segreterie regionali delle organizzazioni sindacali firmatarie presso Arifl il 15/7/2014 dei verbali che confermavano, nonostante l’esito negativo del referendum, gli accordi del 4/6/2014.

L’organismo di conciliazione ha designato come mediatore l'avv. Walter Gadda, il quale ha fissato l'incontro preliminare all'8 febbraio prossimo, ore 11,00, presso la sede dell'organismo in Milano, via Freguglia n.14 (Tribunale)

I rappresentanti della cub trasporti saranno ovviamente presenti all'incontro e si attendono che ugualmente partecipino i rappresentanti delle altre organizzazioni sindacali convocate; solo in tal modo, infatti, si potrà fare finalmente chiarezza su un punto così importante per la democrazia nel posto di lavoro.

Se i sindacati firmatari degli accordi, non verranno alla convocazione dell’8 febbraio, e se non presenteranno finalmente le firme in questione, la mediazione non si potrà fare.

Se invece le firme risultassero effettivamente espressione della maggioranza dei lavoratori con diritto al voto, il prosieguo della procedura di mediazione diverrebbe inutile, ponendo fine alla questione, mentre eventuali assenze non potranno che essere interpretate inevitabilmente come conferma della inesistenza della maggioranza invocata per ribaltare gli esiti del referendum del giugno 2014.

8/1/2015

CUB Trasporti