AIRPORT

Spett.    Filt-Cgil, Monica Avanzi, Samuel Colombo, Stefano Malorgio, Rocco Ungaro

Spett.    Fit-Cisl,   Giovanni Abimelech, Alfredo Rosalba, Paolo Lucca

Spett.    Uilt-Uil, Ettore Facchini, Claudio Ferrara, Aldo Palluotto, Massimiliano Niviera

Spett.    Ugl Trasporti, Antonio del Prete, Massimo Legramandi

Spett.    Flai T. S., Nicodemo Iorio, Antonio Perna, Mauro Banfi, Andrea Orlando

Spett.    Usb L.P., Aldino Pignataro, Carmelo Calla, Christian Bernardini, Giuseppe Ragusa

Spett.    SinPa,      Alessandro Gemme, Irene Pegoraro,

Spett.    RSU Sea Handling,  Stefano Gatto, Salvatore Scarpino, Tommaso Lacia Lamella,

Fabrizio Orlando, Cristiano Paroni, Manuela Vezzaro, Raffaella Bassani,  Fabrizio

Ferraro, Vincenzo Cardizzone, Silvio Polidori, Angelo Piccirillo, Luca Orlandini,

Giampaolo Biasi, Andrea Mellai.

e p.c.  Cub Trasporti

ADL

I sottoscritti lavoratori, tutti dipendenti di Sea H. al 15 luglio, giorno di ri-sottoscrizione da parte vostra presso Arifl, dei verbali di accordo, del 4/6/2014, bocciati dal referendum dei lavoratori, a fronte della vostra dichiarazione, in tale sede, di “avere riscontrato in data odierna una raccolta firme, loro indirizzata, di lavoratori di SEA HandIing, contenente la richiesta di applicazione dei Verbali di accordo del 4/6 u.s., come integrata dalle risposte di AH e di SEA del 7/7/2014 alla richiesta dì "precisazioni su accordi del 4 giugno" formulata dalle OO.SS. in data 4/7/2014; la raccolta firme ha interessato la maggioranza dei lavoratori in forza a SEA H..” sono a richiedervi formalmente di consegnare a tutta la commissione elettorale (e quindi anche ai membri rappresentanti del NO), istituita per l’approvazione degli accordi del 4/6/2014, copia di dette firme, o quantomeno a consentire alle OO.SS. Cub Trasporti e ADL, in nostra rappresentanza, il conteggio e il controllo di esse. Il tutto mantenendo la più ampia riserva circa la legittimità di un comportamento diretto ad aggirare l’esito di un referendum attraverso una raccolta di consensi unilateralmente condotta.

In attesa di vostre comunicazioni, distinti saluti.

 

COGNOME NOME (stampatello)

FIRMA

 

 

 

 

SEA-AIRPORT:

CAMBIANO LE SOCIETA’ MA I METODI SONO SEMPRE GLI STESSI!

Con l’inizio di agosto i dipendenti SEA H. che hanno aderito all’incentivo all’esodo sono stati licenziati, lasciando scoperte posizioni di lavoro che difficilmente possono essere ricoperte da personale stagionale neo-assunto. Tutto ciò a Malpensa ha creato situazioni imbarazzanti con banchi di check-in scoperti e compagnie aeree furibonde per la mancanza di un servizio non fatto. Vettori come Cathay Pacific o Korean Air, hanno effettuato registrazioni e imbarchi con personale in meno o addirittura Delta Airlines che ha visto i suoi due voli per un totale di 500 passeggeri, serviti da 6/8 banchi anzichè i 14 previsti da contratto. Quanto temevamo si sta concretizzando:

chi va via non viene sostituito e chi resta vede aumentare i già pesanti carichi di lavoro.

 

Leggi tutto...

 

Sea handling – Airport handling:

INIZIA IL CAMBIO DI SOCIETA’

Come apparso nel totem aziendale, da giovedì la direzione Sea h. inizia le operazioni per le dimissioni consensuali, con la contemporanea assunzione in Airport h. .

PER CHI HA LA COMUNICAZIONE DEL PASSAGGIO IN AIRPORT:

La Sea h., ai lavoratori farà firmare un licenziamento-dimissioni consensuale ed a fronte di questo, Airport h. formalizzerà  con lettera una proposta di assunzione.

 

Leggi tutto...