Spett.                                                                                   Commissione di Garanzia

fax 06-94539680

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

e p.c.

Spett.         Prefettura di Varese

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Oggetto: segnalazione con richiesta di intervento nei confronti di Ags spa.

Per la giornata di ieri, a seguito della procedura di raffreddamento seconda fase, la Prefettura di Varese aveva convocato le parti per esperire il tentativo di legge.

Con una nota arrivata poco prima dell’incontro, Ags spa ha comunicato la propria decisione di non partecipare a detto incontro, disattendendo il regolamento che, per come lo leggiamo, prevederebbe come obbligatoria, avanti al Prefetto,  la presenza di tutte le parti convocate.

Sulle motivazioni della pretestuosa assenza dell’azienda alla convocazione Prefettizia, che alleghiamo alla presente, ci teniamo a precisare  che  il personale operaio di Ags/Alpina operante a Mxp è stato dal novembre 2015 inquadrato sempre con forme di lavoro precario e solo recentemente è iniziato un percorso di stabilizzazione (non ancora interamente concluso) ovviamente con i limiti di tutela introdotti con il Job Act. Nessuna nostra comunicazione di iscrizione è mai stata inoltrata all’azienda per l’evidente rischio di pregiudicare la continuazione lavorativa dei  nostri associati, come purtroppo è puntualmente avvenuto nei confronti del lavoratore (Francesco Paparello) da noi indicato come nostro iscritto per poterlo nominare quale rappresentante del nostro sindacato, subito allontanato dall’azienda al termine del suo contratto.

La decisione di Ags spa di evitare il confronto sia con le ooss che con le istituzioni con il solo obiettivo di marcare a tutti i costi la presenza della coop. Alpina sullo scalo di Malpensa, rende impossibili anche la sola ricerca di vie di uscita conciliative, vanifica la procedura di raffreddamento, scalda inutilmente gli umori dei lavoratori (già assai sensibili sul punto visto quanto avvenuto nella giornata del 1° agosto negli scali di Linate e Malpensa)  tanto più quando si accompagna a continue manovre per aggirare prima  accordi sindacali liberamente sottoscritti, poi  i provvedimenti dell'autorità giudiziaria e ora anche quelli della stessa Enac se è vero che, come ci è stato riferito, Ags spa, in violazione  della delibera di Enac che revoca fino al 31/8/2017 la possibilità di subappalto, continuerebbe ad utilizzare,  a tempo pieno, personale socio dipendente della coop Alpina.

Ciò vi segnaliamo nella convinzione che un vostro sollecito intervento nei confronti di Ags spa per il mancato rispetto delle procedure di raffreddamento, per aiutare tutte le ooss ad indurre Ags spa a rivedere la propria intransigente, e per noi illegittima, indisponibilità al confronto.

Restando in attesa di un urgente riscontro, porgiamo distinti saluti.

23/8/2017

Cub Trasporti

Si allega: lettera di apertura della procedura di raffreddamento

risposta AGS spa

verbale Prefettura Varese