MALPENSA:

Ryanair abbandona la coop. Alpina!

Da giorni con sempre più insistenza, circolava nello scalo di Malpensa, la notizia del cambio di gestione delle attività di terra, ceck-in, carico e scarico bagagli e rampe, da parte di Ryanair, da Ags a Airport h..

Notizia questa mattina confermata da fonti ufficiali e da marzo sarà operativa.

Ricordiamo le numerose iniziative di lotta unitarie di tutte le ooss, culminata con la protesta del 1 agosto scorso, contro l’introduzione nel trasporto passeggeri di una cooperativa.

Solo come ultimo esempio di come operano le coop in aeroporto, ricordiamo la sentenza di due giorni fa, che impone alla coop NCL operante al cargo presso Alha, al pagamento del premio di risultato, mai corrisposto ai lavoratori.

Alla fine i sacrifici e le lotte dei lavoratori, che sicuramente hanno influito sulla scelta di Ryanair, hanno portato al risultato voluto. Basti ricordare che in tutti gli scali Italiani Ryanair attraverso Ags utilizza la coop Alpina.

Appare ora indispensabile “convincere” anche le altre compagnie aeree, che ancora utilizzano il modello organizzativo proposto da Ags, a fare come Ryanair. (Ernest, Air Horizzont, Albastar, Fly One).

Occorrerà inoltre vigilare perché nel cambio di gestione, non ci siano discriminazioni tra i lavoratori. Ricordiamo infatti che per il passaggio di Albastr da Airport a Ags, quest’ultima si rifiutò di applicare la clausola sociale del ccnl.

9/2/2018