AGS

ENAC NON AUTORIZZA SUBAPPALTO

E ALPINA SE LA PRENDE CON I LAVORATORI!

Con un verbale di riunione consegnato nella giornata di ieri da Enac di Malpensa a tutte le OO.SS. promotrici della manifestazione di venerdì 26 maggio, l’ente ha ufficializzato quanto già comunicato venerdì scorso:

  • Le attività di verifica dei requisiti per l’autorizzazione del subappalto non sono terminati e quindi Ags non è stata autorizzata a cedere in subappalto ad Alpina.
  • Il direttore aeroportuale ha precisato che qualora la richiesta, presentata da Sea,  di congelare la situazione esistente in vista della definizione dei criteri di accesso allo scalo di Mxp limitando a tre gli handlers autorizzati, venisse accolta, non potranno essere autorizzate nuove certificazioni ne subappalti.

Leggi tutto...

 

FILT-CGIL FIT-CISL UIL-Trasporti UGL-TA FLAI-TS USB CUB ADL

ASSEMBLEA GENERALE RETRIBUITA

APERTA A TUTTI I LAVORATORI DI

AIRPORT HANDLING – SEA - WFS GI – AVIAPARTNER - AGS

 

VENERDI’ 26 MAGGIO 2017

DALLE ORE 07:00 ALLE ORE 10:00

PRESSO LA MENSA AZIENDALE DEL T1

CON RITROVO PRESSO LA FILA 3 (EX AREA GRUPPI) DEL CHECK-IN, AL SECONDO PIANO DEL TERMINAL 1

O.D.G.: COOPERATIVE IN AREA RAMPA A MALPENSA

ALPINA CI RIPROVA!

DOPO LE GRANDI MANIFESTAZIONI DEL 2015 CHE L’HANNO RESPINTA, LA COOPERATIVA STA TENTANDO DI NUOVO UNA FORZATURA PER INTRODURSI SUL PIAZZALE DI MALPENSA.

SE ALPINA RIUSCISSE NEL SUO INTENTO, AVREMMO LA FRANTUMAZIONE DI OGNI MINIMO DIRITTO E SALVAGUARDIA PER I LAVORATORI DELL’HANDLING.

A PARTIRE DALLE DEROGHE CONTRATTUALI PREVISTE DAI REGOLAMENTI DI COOPERATIVA, ALL’ORARIO SPEZZATO, ALLA FORZA LAVORO A BASSO COSTO, ALLA NON APPLICAZIONE DELLA CLAUSOLA SOCIALE, I LAVORATORI DELLE AZIENDE STRUTTURATE SAREBBERO IMMEDIATAMENTE ESPULSI DAL PROCESSO PRODUTTIVO.

E’ NECESSARIA UNA RISPOSTA FORTE, COLLETTIVA E UNITARIA!

ADERIAMO COMPATTI ALL’ASSEMBLEA ANCHE SE FUORI SERVIZIO!

RESPINGIAMO GLI ASSALTI DI QUANTI VOGLIONO LUCRARE SUL NOSTRO FUTURO!

DIFENDIAMO IL NOSTRO LAVORO!

Malpensa, 23 maggio 2017

 

MALPENSA:

AGS NON PUO’ APPALTARE

ALLA COOP ALPINA

Dopo che il Tribunale di Busto A., ha confermato, nel giudizio intentato da Cub Trasporti contro AGS,  come antisindacale la pretesa di questa società di aggirare gli accordi presi con tutti le OO.SS secondo i quali avrebbe dovuto gestire direttamente, senza subappalto a cooperative, l’appalto dei servizi di handling per Ryanair, Enac, nei giorno scorsi, ha formalmente “revocato l’autorizzazione al subappalto” da parte di AGS verso la coop Alpina.

Leggi tutto...

 

Lotta alle coop:

Causa Ags/coop.alpina

Il Giudice del lavoro di Busto A. ha rigettato il ricorso fatto dalla società Ags contro la Cub Trasporti, in opposizione al decreto che, accogliendo le nostro richieste, nel febbraio scorso,  ha imposto ad Ags di assumere direttamente tutti i lavoratori della coop Alpina senza eludere con lo stratagemma del distacco l'accordo firmato il 23 novembre 2015 da tutte le ooss.

Leggi tutto...

 

Ryanair:

IL GIUDICE ACCOGLIE IL RICORSO DELLA CUB:

NO ALLE COOPERATIVE NELL'HANDLING DI MALPENSA

Con decreto del 4 febbraio 2016 il tribunale di Busto, su ricorso della nostra organizzazione, ha condannato la spa AGS per condotta antisindacale riconoscendo violato dalla società che fornisce i servizi di handling a Ryanair l'accordo del 23 novembre scorso con il quale AGS si era impegnata a gestire direttamente l'appalto senza ricorre, come invece aveva preannunciato al subappaltarne una parte alla Cooperativa Alpina.

Ags infatti subito dopo aver stipulato quell'accordo aveva preteso di aggirarlo utilizzando comunque e in misura rilevante (più del 50%) personale di Alpina in comando distacco.

Il tribunale ha rilevato come in tal modo la società avesse in malafede vanificato l'accordo e pertanto ha dato ordine ad AGS di “astenersi immediatamente dall'utilizzare nell'appalto Ryanair di Malpensa personale assunto da terzi ed in particolare di Alpina services e di organizzarsi per svolgere l'intera filiale dell'attività connessa a  detto appalto con personale alle proprie dirette dipendenze”.

*

E questo un tassello importante nella nostra lotta contro lo sfruttamento del personale di cooperativa al cui raggiungimento sarebbe stato giusto che avessero partecipato tutte le altre O.S. che con noi avevano iniziato la battaglia che aveva portato alla'accordo del 23 novembre.

Ora a tutti chiediamo un'azione comune anche nell'incontro che ci sarà domani avanti al Prefetto di Varese perché questa battaglia si estenda anche al settore cargo ove le cooperative continuano ad agire indisturbate mantenendo i lavoratori in condizioni peggiori rispetto a quelle delle aziende ordinarie.

4/2/2016

Cub trasporti

 
Altri articoli...