CARGO MALPENSA:

300 MILA EURO DI ARRETRATI

AI LAVORATORI DELLE COOP. DI ALHA!

Sono finalmente andate in decisione una serie di cause promosse da un nutrito gruppo di nostri iscritti (oltre cinquanta) soci lavoratori addetti all'appalto Alha presso Malpensa gestito prima dalla Coop Sltm e poi dal 2015 dalla subentrata Coop Ncl.

Le cause assegnate ai tre Giudici della sezione lavoro del Tribunale di Busto Arsizio sono state decise in modo conforme e tutte con l'accoglimento delle domande formulate dai lavoratori.

Leggi tutto...

 

CARGO MALPENSA:

ANCHE I LAVORATORI DELLA COOP NCL HANNO DIRITTO AL PREMIO!

Oggi è stato siglato l’accordo per l’introduzione del premio ai 300 lavoratori della coop NCL operante presso il Cargo Alha di Malpensa.

L’accordo è articolato in tre anni con l’introduzione della piattaforma  Edenred (simile ad Alha).

Leggi tutto...

 

PASSAGGIO SEA H. – AIRPORT:

CAUSA PROMOSSA DA CUB TRASPORTI CONTRO LE SEGRETERIE REGIONALI DI Cgil-Cisl-Uil-Ugl-Flai-Usb

La causa promossa dalla Cub trasporti a seguito del mancato rispetto da parte delle altre OO.SS del voto referendario del giugno 2014, sull’accordo per la chiusura di Sea H. e la nascita di Airport, ha conclusa la prima fase nella quale le parti hanno formulato le rispettive richieste di prove e prodotto documenti.

All’udienza del 21 novembre la Giudice deciderà se la causa può essere decisa solo sulla base dei documenti in atti, oppure se sarà  necessario espletare le prove testimoniali che alcune delle altre OO.SS hanno richiesto.

Leggi tutto...

 

CARGO MALPENSA:

NON ARRIVANO I VOLI,

OPERAI A CASA SENZA STIPENDIO!

Da mesi tutti a magnificare con i numeri di passeggeri e merci, la grande ripresa dello scalo di Malpensa.

Peccato, però, che nessuno poi si ricordi di far rispettare norme e leggi continuamente disattese da chi opera negli scali Milanesi e che dal lavoro operaio trae poi grandi profitti.

È di questi mesi la situazione dei 40 lavoratori della coop Work Time operante al Cargo per Beta Trans che, per il mancato arrivo dei voli della compagnia Nippon, quando va bene lavorano due giorni alla settimana.

Agli incontri sindacali, mentre la committente Beta Trans non si fa vedere, i responsabili della coop Work Time sostengono che, non essendoci lavoro, è giusto che i lavoratori, una volta finito l’utilizzo delle loro ferie, non siano più retribuiti. Secondo Beta Trans e coop Work Time, le cooperative possono non pagare il contributo all’Inps per accedere agli ammortizzatori sociali e, quindi, ora questi lavoratori non hanno neppure la possibilità di utilizzare cassa integrazione o mobilità.

Da anni denunciamo invano all’Inps e all’ispettorato del lavoro questa situazione, senza nessuna azione volta a trovare una soluzione.

Ci troviamo, infatti, di fronte al classico giochino delle committenti che, per ridurre salari e garanzie, appaltano anche contro le stesse norme Enac, alle cooperative, per poi risparmiare su tutto, compreso il pagamento degli ammortizzatori sociali.

➢    Nei prossimi giorni all’incontro che si terrà in Prefettura di Varese, denunceremo questa situazione e chiederemo un intervento del rappresentante del governo.

➢    Chi in questi giorni polemizza sui giornali, su posti di lavoro che si dovrebbero perdere a malpensa e linate a seguito del “decreto dignità”, si dimentica di dire che il precedente Ministro del lavoro che, come tutti sanno, arriva dal mondo delle cooperative, non solo ha depenalizzato il reato di interposizione di manodopera, ma ha sempre evitato di intervenire sull’utilizzo di false cooperative.

19/9/2018

 

BUSTE PAGA PART-TIME AIRPORT:

SE NON FAI CAUSA, NON AVRAI L’ADEGUAMENTO DELLA BUSTA PAGA!

Lo scorso 30 maggio, 83 lavoratori a part-time di Airport h., hanno conciliato con la direzione la loro causa per il giusto calcolo delle buste paga.

Nel mese di luglio questi lavoratori hanno ricevuto parte degli arretrati dal luglio 2016 al dicembre 2017 e la totalità delle differenze retributive da gennaio di quest’anno.

Ripetutamente non solo noi come Cub trasporti ma tutte le oo.ss hanno chiesto alla direzione di sistemare le buste degli altri lavoratori a part-time, senza peraltro ottenere risposta.

Ne consegue quindi che avendo già ricevuto richiesta di altre 40 lavoratrici, procederemo con altre cause!

ATTENZIONE PERÒ ALLE IMITAZIONI!

Leggi tutto...

 

DIRITTO DI SCIOPERO:

PRESENTATA LA CAUSA CONTRO AIRPORT!

Nelle scorse settimane la Cub Trasporti ha depositato, presso il Tribunale di Busto Arsizio una causa contro Airport H. per le tante violazioni del diritto di sciopero culminate con decine di sanzioni applicate a quei lavoratori che, comandati in servizio, hanno rivendicato il loro diritto di fornire la prestazione lavorativa solo ai voli programmati da Enac.

Il ricorso si è incentrato sugli addetti al check-in di Malpensa, tra i quali si è registrato il massimo delle sanzioni disciplinari di Airport (30) pur se le stesse sono state inflitte anche a lavoratori di altri settori sia di Linate che di Malpensa per la necessità di esemplificare e documentare al meglio il comportamento dell’azienda.

Abbiamo ricostruito gli ultimi scioperi da noi dichiarati. Come tutti possono notare, la politica aziendale, al di la delle dichiarazioni, è finalizzata ad ostacolare con ogni mezzo la buona riuscita degli scioperi con palese violazione delle norme previste dal regolamento della commissione scioperi nazionale.

Infatti, Airport non solo omette sistematicamente di consultare la nostra organizzazione sul numero dei comandi necessari a garantire i servizi essenziali, non solo continua a comandare un numero esorbitante di lavoratori, escludendo dal comando i lavoratori interinali della cui presenza al lavora ha comunque certezza, mantenendo il comando anche quando non risulta necessario, ma addirittura pretende che i lavoratori comandati che invece vorrebbero aderire allo sciopero svolgano anche le mansioni non essenziali per le quali non può esserci comando. Per la direzione aziendale, chi può scioperare alla fine è una minoranza dei lavoratori di Airport. Con questo comportamento Airport, non solo viola i regolamenti della commissione sul diritto di sciopero, ma anche la Costituzione Italiana.

Nella causa che inizierà con l’udienza del 12 ottobre prossimo, oltre a chiedere il rispetto delle procedure previste dalla legge, chiediamo l’annullamento delle sanzioni inflitte ai lavoratori. La difesa del diritto di sciopero è una battaglia fondamentale per l’intero fronte sindacale e per tutti i lavoratori.

data
sciop

ore
sciop

totale organici

organici
Airport

organici
interinali

n° comandati
fornito a Cub
da azienda

n° comandati
nelle liste appese
bacheche aziendali

n° organici
Airport
in orario
sciopero

n° organici
interinali
in orario
sciopero

% comandati
Airport

13/04/2018

4

524

395

129

59

66

144

50

45,83

26/05/2018

24

541

393

148

108

183

212

87

86,32

08/06/2018

4

565

393

172

71

79

142

56

55,63

21/07/2018

24

603

384

219

123

148

207

161

71,50

2018-09-09

 
Chi è online
 29 visitatori online